homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Scatta la voglia di mare: code e rallentamenti per chi è in viaggio

Il miglior modo per trovare sollievo dall'afa di questi giorni sembra essere una bella giornata tra spiaggia, lettino e bar: auto ferme stamattina per quattro chilometri in direzione di Jesolo

Da qualche giorno sembra essere di fatto iniziata l'estate, con un certo anticipo rispetto al solstizio del 21 giugno. Tutto merito (o colpa, dipende dai punti di vista), stando a quanto dicono gli esperti, di Scipione, il potente anticiclone africano in marcia dal Sahara verso il Mediterraneo. Quale modo migliore, per trovare sollievo dall'afa casalinga, di una bella giornata trascorsa nel bagnasciuga? Scatta, dunque, immancabile, la voglia di mare anche in questo caldo fine settimana di giugno.

A Jesolo i rallentamenti sono iniziati già a partire da venerdì sera, molte le frenate e le pause anche per le famiglie, le coppie e gli amici in viaggio verso Caorle e le altre località balneari del Veneziano.


La polizia stradale segnalava questa mattina code di 4 chilometri, poi scese a 2, sulla bretella per l’aeroporto che collega la tangenziale di Mestre con la Triestina, in direzione di Jesolo. La Cav (Concessioni Autostradali Venete S.p.A.) segnala 2 chilometri di coda anche alla fine del Passante, all’innesto con la A4 (competenza Autovie Venete), all’altezza di San Donà. Rallentamenti causati dal traffico intenso pure all’innesto del Passante all’altezza di Dolo.

La storia è nota: l'unica soluzione sembra essere, per questi viaggiatori estivi, armarsi di un'infinita pazienza, nella prospettiva di potersi poi rilassare tra un bagno in mare e una sosta al bar.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Il medico mestrino trova una bimba tra le macerie del sisma, Giorgia è salva

    • Centro

      Parole sessiste all'indirizzo della cameriera, il gestore del locale caccia cliente e sei ospiti

    • Cronaca

      Si presenta ubriaco e armato di cacciavite a casa della ex: picchiato a sangue dalla famiglia

    • Cronaca

      Baschi verdi in trincea contro lo spaccio: sequestrati 107 chili di droga nel 2016

    I più letti della settimana

    • Turisti senza ritegno, ora Venezia diventa anche latrina: la foto choc gira sul web

    • Degrado no-stop: un'altra donna fa pipì all'aperto a Venezia, turisti in tenda ai Tolentini

    • Parole sessiste all'indirizzo della cameriera, il gestore del locale caccia cliente e sei ospiti

    • Non c'è pace per gli automobilisti, furti in serie nella notte ai veicoli parcheggiati

    • Panico all'imbarcadero: estrae un coltello e aggredisce un uomo, denunciato

    • Stavolta il turista non la passa liscia: “beccato” a farsi il bagno a San Marco, multato

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento