Scatta la voglia di mare: code e rallentamenti per chi è in viaggio

Il miglior modo per trovare sollievo dall'afa di questi giorni sembra essere una bella giornata tra spiaggia, lettino e bar: auto ferme stamattina per quattro chilometri in direzione di Jesolo

Da qualche giorno sembra essere di fatto iniziata l'estate, con un certo anticipo rispetto al solstizio del 21 giugno. Tutto merito (o colpa, dipende dai punti di vista), stando a quanto dicono gli esperti, di Scipione, il potente anticiclone africano in marcia dal Sahara verso il Mediterraneo. Quale modo migliore, per trovare sollievo dall'afa casalinga, di una bella giornata trascorsa nel bagnasciuga? Scatta, dunque, immancabile, la voglia di mare anche in questo caldo fine settimana di giugno.

A Jesolo i rallentamenti sono iniziati già a partire da venerdì sera, molte le frenate e le pause anche per le famiglie, le coppie e gli amici in viaggio verso Caorle e le altre località balneari del Veneziano.


La polizia stradale segnalava questa mattina code di 4 chilometri, poi scese a 2, sulla bretella per l’aeroporto che collega la tangenziale di Mestre con la Triestina, in direzione di Jesolo. La Cav (Concessioni Autostradali Venete S.p.A.) segnala 2 chilometri di coda anche alla fine del Passante, all’innesto con la A4 (competenza Autovie Venete), all’altezza di San Donà. Rallentamenti causati dal traffico intenso pure all’innesto del Passante all’altezza di Dolo.

La storia è nota: l'unica soluzione sembra essere, per questi viaggiatori estivi, armarsi di un'infinita pazienza, nella prospettiva di potersi poi rilassare tra un bagno in mare e una sosta al bar.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Mira sotto shock dopo il tentato omicidio: "Situazioni difficili lasciate a se stesse"

    • Cronaca

      Prima l'aggressione a colpi di martello, poi la telefonata: "Venite, ho ferito mia madre"

    • Cronaca

      Ancora un anziano truffato e derubato: ladre in fuga con 12mila euro, i risparmi di una vita

    • Cronaca

      Ilnor, tutto è perduto. Sindacati: "L'azienda di Scorzè chiude i battenti. In 100 a casa"

    I più letti della settimana

    • Preso il boss della cocaina a Mestre: "Jack" e soci si intascavano 5mila euro a notte

    • Il sogno di una Mestre "più veneziana": progetto per riaprire il canale fino alle Barche

    • Rapina al supermercato a Fossò: "Clienti impauriti, mi hanno puntato la pistola contro"

    • Maxi tamponamento a catena sulla Triestina: 6 veicoli coinvolti e 10 feriti tra Ceggia e San Donà

    • Arrivano i cartelli per indicare gli autovelox: "Si accenderanno tra una settimana circa"

    • L'autista lo riconosce e non vuole farlo salire: in 2 bloccano l'autobus in centro a Noale

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento