Torna ad agitarsi il fantasma della Orte-Mestre: barricate dei Comuni della Riviera

Opzione Zero e amministrazioni coinvolte nel progetto di nuovo sul piede di guerra, di fronte al presunto ritorno d'interesse di Anas, che vorrebbe riprendere in mano il progetto

Foto pagina Facebook Opzione Zero

"Pronti a riattivarci contro il progetto". La linea contraria del comitato Opzione Zero e dei Comuni della Riviera del Brenta all'autostrada Orte-Mestre è tornata compatta di fronte al possibile ritorno d'interesse di Anas, che starebbe puntando a ottenere dal Cipe il subentro sulla holding privata, per riprendere in mano il progetto riguardante la Romea commerciale. Quanto emerso dall'esito del Comitato Interministeriale di Programmazione Economica, del 21 marzo scorso, ha provocato le immediate reazioni del comitato e delle amministrazioni dei territori coinvolti nella grande opera.

Annunciate le barricate

"La notizia del subentro di Anas nel project per la realizzazione della cosiddetta Romea Commerciale è inquietante - fanno sapere dal Comune di Dolo -, e rende nuovamente attuale un fantasma che pensavamo scomparso per sempre. Dolo e la Riviera non possono sopportare questa ferita. Come amministrazione e come forze politiche siamo pronti a salire sulle barricate per dire un secco “No” alla Romea Commerciale, chiedendo, nel contempo, l’accelerazione del piano Delrio di immediata messa in sicurezza dell’attuale Romea".

Opzione Zero: "Vergognoso"

Sulla stessa linea il comitato Opzione Zero, da sempre contrario al progetto: "Vergognoso e inaccettabile il comportamento del governo Pd - scrive in una onta - che, pesantemente punito dagli elettori e rimasto in carica per sbrigare solo ed esclusivamente l’ordinaria amministrazione, si permette di prendere decisioni su un piano dall’impatto ambientale incalcolabile e dal costo esorbitante di oltre 10 miliardi di euro".

Statale Romea raddoppiata, da due a quattro corsie tra Mestre e Chioggia

"Si continua a morire"

"Eppure - ricorda Opzione Zero - in occasione delle elezioni amministrative a Mira, l’ex ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, era piombato a Giare promettendo la messa in sicurezza della Romea e l’accantonamento della faraonica autostrada. Definire questi personaggi dei voltagabbana è ancora poco. Se a questo aggiungiamo l’inutile e insensata proposta della società Sinergo, di raddoppio della Romea, e il ritardo nell’avvio dei lavori di messa in sicurezza, qui la confusione regna sovrana. Intanto però la gente continua a morire sulla strada.”

Ragazza in bicicletta investita sulla Romea

'Opere abbandonate'

"Una decisione - continua Opzione Zero - che fa il paio con le preoccupanti dichiarazioni rilasciate da Vittorio Armani, presidente e amministratore delegato di Anas, secondo le quali, all’indomani della fusione con Rfi (Rete Ferroviaria Italiana ), avrebbe detto che in virtù dell’aumentata capacità di investimento si sarebbe potuta interessare a opere progettate in passato da privati e poi abbandonate, come nel caso della Romea commerciale".

Promesse

A preoccupare cittadini e comitato anche quanto avrebbe dichiarato, a un quotidiano locale ferrarese, il 22 marzo scorso, l’ex ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini: "Dunque la E55, la grande direttrice europea che attraverserà il territorio del Basso Ferrarese (ma anche territori nelle regioni Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e Lazio, ndr) e libererà la strada statale Romea dal traffico pesante, non solo non viene abbandonata, ma lo Stato, tramite l’Anas, ne garantirà direttamente la realizzazione e il finanziamento. Era un impegno preso in campagna elettorale che ora trova una prima concretizzazione”.

"Il comitato rivierasco - conclude Opzione Zero - intende chiedere conto ad Anas circa gli investimenti promessi per la statale 309, ma lancia anche un appello ai neo deputati e senatori del territorio sensibili al problema, affinché si attivino nelle sedi opportune per bloccare la riattivazione dell’iter della Orte-Mestre, e per sbloccare i lavori di sistemazione della statale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento