Offese su Facebook alla Municipale, 37enne di Chioggia denunciato

A.D., dopo aver postato dei commenti molto "pesanti", dovrà rispondere di diffamazione pluriaggravata e oltraggio. Il comandante Michele Tiozzo: "Avevano passato il segno"

Accuse contro la polizia municipale. L'annuncio di alcuni filmati compromettenti. E poi ancora offese. L'ira di un utente Facebook contro il Corpo della polizia locale di Chioggia gli è valsa una denuncia per diffamazione pluriaggravata e oltraggio alla Procura. L'uomo, A.D., 37enne, residente a Ca' Lino di Isola Verde, per alcuni suoi commenti poco lusinghieri postati su una pagina Facebook che si occupa dei piccoli grandi problemi della città clodiense, è finito nel mirino di utenti e agenti.


Una pagina "critica", certo, ma le affermazioni del 37enne hanno parlato di corruzione e di favoritismi. Affermazioni che hanno indotto il comandante del Corpo Michele Tiozzo ad avvallare la via giudiziaria: "Non vogliamo criminalizzare nessuna forma di espressione - spiega - Ma c'è un limite oltre il quale non si può andare. In questo caso erano accuse esagerate. Le sue affermazioni trascendono da una normale dialettica e da una doverosa azione di sollecitazione e stimolo di cui può legittimamente farsi carico un cittadino nei confronti della pubblica amministrazione".

"Sto lavorando a un progetto - si legge in un post di A.D., che ha invitato gli iscritti alla pagina a una manifestazione di protesta - e poi li denuncerò in Procura". La denuncia è arrivata prima per lui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: altri due al Civile di Venezia. Aggiornamenti

  • Coronavirus: l'ordinanza per i Comuni colpiti del Veneto

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Coronavirus: quali sono i sintomi e come comportarsi in caso di contagio

  • Coronavirus: «Tutti gli ospedali si preparino»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento