Mose, navi e legge speciale: la commissione Ambiente della Camera a Venezia

Giovedì la visita ai cantieri di Treporti, l'incontro con il prefetto, le audizioni con i sindaci di Venezia e Chioggia, la Regione, Confindustria, il Porto e i sindacati

Foto: Mose, archivio

«Giovedì la commissione Ambiente della Camera sarà a Venezia». Lo annuncia l'onorevole veneziano del Pd, Nicola Pellicani, che ne è membro. Il programma prevede la visita ai cantieri di Treporti con il provveditore alle Opere Pubbliche e i commissari del Consorzio Venezia Nuova, e nel pomeriggio con l'incontro in prefettura e le audizioni con i sindaci di Venezia e Chioggia, la Regione, Confindustria, il Porto e le organizzazioni sindacali. 

Il comitatone

«Sarà l'occasione per far luce sul futuro, soprattutto sugli interventi di salvaguardia, la manutenzione e la gestione del Mose. Nei giorni scorsi si sono rincorse voci sulla costituzione di una struttura composta da 90 persone che fa capo al governo di cui però non c'è traccia nel decreto “sblocca cantieri”. Una scelta sbagliata, che finirebbe per estromettere il Comune e i soggetti territoriali da qualsiasi competenza. È un'ipotesi che si aggiunge alla proposta di legge sull'Autonomia del Veneto che prevede lo spostamento di tutte le competenze in tema di laguna alla Regione. Il governo ha le idee confuse su Venezia e in oltre un anno si è caratterizzato per l'immobilismo. Tutto fermo: cantieri del Mose e i 265 milioni della Legge Speciale, in quanto non è più stato convocato il Comitatone».

L'opera incompiuta

Spiega Pellicani: «I cantieri giunti al 94 per cento sono fermi da oltre un anno. Dovevano essere ultimati entro il 31 dicembre 2018, così l'intero sistema di opere poteva essere definitivamente consegnato il 31 dicembre 2021, ma i lavori restano in stallo e non procedono. Inoltre ho messo in luce le altre criticità di quest'opera ciclopica, relative agli interventi di manutenzione e gestione del sistema Mose. Ritengo che la visita della commissione sia molto importante per dare modo di verificare da vicino i problemi di quest'opera, già costata alla collettività oltre 5,5 miliardi, che rischia di diventare la più grande incompiuta d'Europa». 

Potrebbe interessarti

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

  • Bidoni della spazzatura: come fare per averli sempre puliti

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

  • Confermati i domiciliari per Marinica, accusato di aver provocato l'incidente di Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento