Comunali, appello ai candidati sindaco e corteo il 4 maggio

Assemblea partecipata al Malibran martedì pomeriggio: interpellati gli aspiranti alla poltrona di Ca' Farsetti, si invierà una lettera al Governo

L'assemblea al Malibran (twitter)

C'era tanta gente, ma c'era anche tanta preoccupazione martedì pomeriggi al Malibran durante l'assemblea dei dipendenti comunali. Sindacati uniti a mettere sul piatto tutte le alternative di protesta possibili, con i presenti che hanno deciso di pigiare il piede sull'acceleratore. Dunque la frattura tra rappresentanti dei lavoratori e amministrazione di Ca' Farsetti continua, e se possibile si allarga. Il 4 maggio, infatti, in concomitanza con i primi giorni dell'Expo, manifestazione che potrà contare anche su un padiglione a Marghera, sarà organizzata una grande manifestazione che cercherà la ribalta mediatica.

I nodi del contendere sono sempre gli stessi, visto che le posizioni non sono cambiate nelle ultime settimane: si chiede la revoca della nuova modalità di calcolo della produttività, che non sarà più collettiva ma individuale (si parla di cifre che valgono in totale cinque milioni di euro l'anno e in media 150 euro al mese a lavoratore), si chiede inoltre che i tagli di bilancio derivanti anche dallo sforamento del Patto di stabilità non si ripercuotano sulle spalle dei comunali, che comunque hanno garantito il pagamento el premio di produttività fino a giugno, quando sarà in carica il nuovo sindaco. Il timore dei lavoratori (erano in circa 500 in assemblea) è che il nuovo modo di valutare le performance possa essere foriero di tagli: ognuno avrà i propri obiettivi da conseguire, cosicché è legittimo aspettarsi una stretta su questo tipo di entrate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sui quotidiani, poi, partirà una campagna di sensibilizzazione per spiegare i motivi della protesta, con sempre all'orizzonte, come ultima spiaggia, l'opzione sciopero. Che per ora rimane in secondo piano. Dopodiché i sindacati hanno messo a punto anche un documento da sottoporre ai candidati sindaco, per mettere chiarezza anche sulle loro posizioni in vista delle elezioni. Naturalmente l'auspicio dei lavoratori è che riescano a mettere mano ai tagli disposti dal commissario Vittorio Zappalorto. Dopodiché sarà messa a punto una lettera da inviare al Governo Renzi. La Cisl, infine, in via unilaterale ha annunciato la volontà di presentare ricorso contro il provvedimento di nomina contro le alte professionalità istituite dall'amministrazione comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Coronavirus, i dati aggiornati del 26 marzo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento