Centenario di Porto Marghera: "Concorso di idee tra giovani e studenti per il suo futuro"

Martedì mattina a Ca' Farsetti riunione del comitato scientifico per le celebrazioni del centeneraio. In cantiere seminari, concerti, mostre e convegni. Ci sarà un sito ad hoc

Foto Nicola Zuliani

"Questa deve essere l'occasione non solo di celebrare il passato, ma di guardare al futuro". Martedì mattina a Ca' Farsetti si sono riuniti i componenti del comitato per le celebrazioni del centenario di Porto Marghera. Oltre a eventi, convegni e studi, si sta ragionando sull'opportunità di lanciare un concorso di idee per progettare il futuro dell'area industriale, che ha sofferto come poche altre la crisi economica. "Non solo celebrazione, ma anche un'occasione - ha dichiarato il sindaco Luigi Brugnaro - dobbiamo celebrare Porto Marghera con fatti concreti". In questo senso l'intento è di chiamare a raccolta le giovani generazioni (sia gli universitari, specie dello Iuav, sia i professionisti) per ragionare sullo sviluppo del sito. Della città "alta" e della città bassa. Sviluppando quel nuovo waterfront di cui spesso si è discusso negli ultimi mesi, anche con workshop ad hoc. "Ci interessano sia i grandi che i piccoli progetti - ha sottolineato Brugnaro - C'è la città industriale, ma c'è anche il Porto. Coinvolgeremo gli studenti ma anche l'Ordine degli architetti. Discuteremo con ingegneri e geometri. Vogliamo che tutti siano coinvolti per costruire il futuro dell'area fino al prossimo centenario".

Intento del comitato é "esprimere il valore emblematico di Porto Marghera, dando espressione al patrimonio storico e iconografico delle fonti proponendo una chiave di lettura volta al futuro, in una prospettiva aperta alla portualità, alla nuova manifattura e ai servizi". Questo recita il comunicato di Ca' Farsetti, dove i membri del comitato hanno assicurato massimo impegno "nel definire idee e proposte progettuali in occasione dell'evento che dal prossimo luglio a giugno 2018 racconterà, con un ricco calendario di iniziative culturali ed educative, i 100 anni dalla nascita dell'area industriale".

All'appuntamento, presieduto dal sindaco di Venezia, hanno partecipato oltre ai componenti del gruppo di lavoro e della segreteria tecnica i membri (o loro delegati) nominati con decreto del Mibact: Tiziano Treu, Gianfranco Bettin, Lino Gottardello, per il sottosegretario al Ministero dell'Economia e delle Finanze, Michele Bugliesi, Renata Codello delegata anche da Daniele Ravenna, Ana Luiza Thompson Flores, Antonio Foscari per Fondazione di Venezia, Mario Isnenghi, Piotr Bronislaw Barbarewicz per Università di Udine, Giuliano Segre, Maria Chiara Tosi per Università Iuav, Enrico Zanini per Keyline S.p.A., Federica Bosello e Sandro Bisello per Autorità Portuale, Carlo Stilli per Matteo Zoppas, Enrico Piron, Paolo Bizzotto, Giuseppe Saccà, Luigi Fortunato per Regione Veneto. Assenti: Paolo Baratta, Renato Brunetta, Cesare De Michelis, Ignazio Musu, Gerardo Colamarco, Massimo Bray, Innocenzo Cipolletta, Ilvo Diamanti, Giorgio Santini.

“Il progetto – ha spiegato Brugnaro, presidente del comitato – deve essere di ampio respiro, deve coinvolgere l'intera città, ma soprattutto deve durare nel tempo e non esaurirsi con le celebrazioni per il centenario. Economia, ambiente, sicurezza, rigenerazione urbana, dovranno essere affrontati con uno sguardo rivolto agli scenari internazionali per delineare con idee e prospettive la Porto Marghera di domani”. Il sindaco ha ribadito inoltre l'intenzione di nominare a breve un comitato d'onore costituito da personalità che hanno contribuito a fare la storia di Porto Marghera.

Come ha illustrato il coordinatore scientifico, Amerigo Restucci, il progetto per il centenario prevederà un articolato calendario di appuntamenti: esposizioni ed eventi, con una grande mostra a Palazzo Ducale e un concerto al teatro la Fenice; convegni e seminari, per approfondire gli scenari futuri; un centro informativo permanente al Padiglione Antares del Vega; Guida alle fonti con la collaborazione degli attori del territorio; eventi di comunicazione; Itinerari educativi e didattici con il coinvolgimento di tutte le scuole del territorio. Verrà promossa anche una call sul sito istituzionale del Comune attraverso cui cittadini o associazioni potranno proporre iniziative in occasione delle celebrazioni di Marghera100. A breve online anche un sito internet www.portomarghera100.it con il dettaglio di tutti gli appuntamenti promossi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale drammatico a Noventa di Piave: morti tre ragazzi

  • Poca neve a Venezia, poi la pioggia

  • Contro un albero e giù nel fosso: muore un 43enne

  • Scontro a Stigliano di Santa Maria di Sala, morta una ragazza

  • Violento scontro fra furgone e trebbiatrice sulla Triestina

  • Infermiere preso a calci e pugni da un paziente: si dovrà operare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento