I turisti fanno confusione al piano di sotto: scatta il parapiglia, inquilino all'ospedale

E' successo nella notte tra giovedì e venerdì in un edificio vicino a San Marco. L'aggredito ha riportato 5 giorni di prognosi: "Chi affitta a certa gente ha rispetto della nostra città?"

L'ospedale Civile di Venezia

Fanno confusione nel corso della notte, tanto che un inquilino del palazzo li redarguisce e loro per tutta risposta lo aggrediscono, costringendolo a ricorrere alle cure del pronto soccorso. E' successo nella notte tra giovedì e venerdì, verso le 2.30, in un palazzo nelle vicinanze di piazza San Marco.

Il picchiato, che ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine, se l'è cavata con una prognosi di 5 giorni per i colpi ricevuti al volto (che hanno causato un colpo di frusta) e al braccio destro. A finire nel mirino due giovani turisti coreani piuttosto alticci, che non hanno esitato ad alzare le mani nel momento in cui sono stati redarguiti. "Si parla spesso della maleducazione e del malcostume dei turisti nei luoghi pubblici ma esiste anche un degrado causato dalle affittanze turistiche - dichiara Alessandro Tamborini, l'aggredito -  Quest'ultime causano spesso problemi ai vicini residenti e proprietari per rumori molesti, sporcizia, maleducazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei confronti dei due giovani coreani sarà presentata denuncia: "Sono intervenuti velocemente carabinieri, militari e pattuglie della polizia - continua il testimone - che hanno identificato i turisti, riscontrando anche lo stato d'ebbrezza. Ho dato mandato di denunciare anche l'agenzia di affittanze e il proprietario dell'appartamento, che non hanno dimostrato alcuna collaborazione. E’ dovere di ogni cittadino - conclude - segnalare, denunciare alle autorità competenti ogni affittanza turistica nei propri palazzi e anche nelle vicinanze, affinché le stesse agenzie siano controllate e sanzionate se abusive, e si proceda anche per quelle autorizzate ad ottenere che operino nel rispetto dei residenti e degli abitanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Coronavirus, i dati aggiornati del 26 marzo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento