Consulente insegna all'azienda a evadere, professionista patteggia

Un 49enne di Chirignago avrebbe consigliato alle titolari di una ditta di moda di Mirano di mettere in piedi un sistema di fatture false

Consulente aziendale, certo, ma anche per insegnare a evadere. Ne è convinto ul pubblico ministero Stefano Ancilotto, che ha indagato un professionista 49enne di Chirignato per concorso in eevasione fiscale. L'uomo finito nel mirino della Procura ha deciso di patteggiare, concordando con l'accusa quattro mesi di reclusione, convertiti in 32.500 euro da pagare sull'unghia. Senza rateizzazioni.

Come riporta il Gazzettino, i fatti contestati riguardano il 2008 e il 2009 quando il 49enne secondo la Procura avrebbe consigliato a una azienda di moda di Mirano di mettere in piedi un sistema di fattura false. Le due titolari della ditta hanno invece patteggiato quattro mesi di reclusione. Ai tre viene contestata un'evasione tramite fatture fasulle di 85mila euro. Secondo l'avvocato difensore del consulente, però, il suo assistito si sarebbe limitato a consigliare una società estera che assicura assistenza alle società di moda. La voglia di chiudere velocemente la vicenda ha quindi indotto l'uomo a patteggiare.

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • 5 consigli per favorire il benessere intestinale

  • Bidoni della spazzatura: come fare per averli sempre puliti

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • Incidente fra mezzi pesanti sulla A4 a San Stino, un morto

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il dolore della comunità per la perdita del giovane Alessio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento