Ancora demolizioni alle Vaschette prima dell'arrivo delle rondini

Giovedì mattina è toccato a mamma Renata dare il primo colpo di piccone allo stabile in cui ha vissuto a lungo. A breve altri interventi

Mamma Renata dà il primo colpo di piccone

E' toccato a mamma Renata, accompagnata dai cinque figli, una vita trascorsa nel suo appartamento alle Vaschette, il compito di dare il primo  simbolico colpo di piccone, giovedì mattina, alla palazzina dei civici 89 e 91 di via Pasini a Marghera. All’avvio dell’abbattimento dell'immobile, che segue quello del civico 26 di via Murialdo, avvenuto il 7 ottobre scorso, erano presenti, tra gli altri, il vicesindaco, Sandro Simionato, e per la Municipalità, il presidente, Flavio Dal Corso, e i delegati all’Urbanistica, Donatella Marello, ai Lavori pubblici, Valdino Marangon, e alle Politiche sociali, Mario Silotto.

"E' un altro momento significativo – ha spiegato Dal Corso – del processo di riqualificazione di quest'area, che deve cambiare sia dal punto di vista urbanistico che sociale. E' un percorso ancora lungo, che vorremmo procedesse più spedito, ma non è facile condurre a buon fine, con i proprietari degli immobili, la permuta con altri appartamenti di loro gradimento.”

“Dal punto di vista amministrativo – ha sottolineato il vicesindaco Simionato – un altro passo avanti importante è stato fatto: è stato infatti definito l'accordo di programma, nell'ambito del 'Piano città', per il recupero dell'area, e sarà presto presentato prima alla Municipalità, e poi al Consiglio comunale.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cronoprogramma dei lavori riguardanti le Vaschette, prevede ora, se non ci saranno intoppi nell'iter burocratico, l'abbattimento di altre due palazzine entro febbraio, prima cioè dell’arrivo delle rondini, che hanno insediato i loro nidi nel complesso. Gli ultimi abbattimenti sono programmati per l’autunno 2014, dopo la nuova migrazione delle rondini: entro il 2015 dovrebbe insomma poter partire il recupero e la riqualificazione vera e propria dell’area.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

  • Trova il padre senza vita in casa

  • Scomparso da tre giorni, trovato nel canale senza vita

Torna su
VeneziaToday è in caricamento