Guardia costiera attiva nel cuore dell'estate: centinaia i controlli, migliaia di euro le sanzioni

È il bilancio del lavoro dei militari di Jesolo impegnati nell’operazione Mare Sicuro 2019 iniziata il primo giugno

Guardia costiera Jesolo

Controlli rafforzati nel cuore dell'estate da parte dei militari della guardia costiera di Jesolo, nell'ambito di un costante lavoro di prevenzione e verifica sulle spiagge del litorale. L'operazione Mare Sicuro, attiva dal primo giugno 2019, ha dato i suoi risultati con centinaia di verifiche, 13 soccorsi, e contravvenzioni per oltre 50 mila euro.

Soccorsi

Ben 13 le persone soccorse in mare fino a oggi, tra bagnanti e diportisti. Interventi destinati a salvare vite umane, ma non solo: a prevenire e reprimere le condotte che possono rappresentare un pericolo, anche solo potenziale, per le persone, per l’ecosistema marino, e per le risorse ittiche. Il controllo di imbarcazioni e natanti è stato determinante in un’ottica di prevenzione degli incidenti. Sono stati sanzionati tutti i comportamenti che hanno determinato situazioni di rischio per l’incolumità delle persone e per il patrimonio ambientale. Oltre 125 le verifiche eseguite nei confronti delle unità da diporto.

guardia costiera1-2

Demanio

A queste si aggiungono le attività mirate a contrastare le condotte illecite sul demanio marittimo, restituendo alla legittima fruizione parti di spiaggia sottratte da tentativi di occupazione indebita. Oltre 170, nello specifico, sono state le verifiche eseguite lungo gli oltre 30 chilometri di demanio. 

Prodotti ittici

In questo ambito gli accertamenti condotti sono espressione dell’attenzione che il Corpo dedica alla salvaguardia delle bellezze naturali, alla salubrità degli habitat marini e costieri e alla conservazione del patrimonio biologico. Nei primi due mesi di “Mare Sicuro” sono stati eseguiti oltre 350 diversi controlli. Sono emerse 55 infrazioni (35 sul demanio, 14 per diporto e 6 in materia di pesca). Sono state elevate contravvenzioni per un totale di oltre 52.000 euro ed eseguiti 6 sequestri per un totale di oltre 2 quintali di prodotto ittico privo dei requisiti di tracciabilità.

Programmi

«Alla vigilia del periodo clou in cui si registrerà la massima affluenza sui litorali di Jesolo e Cavallino-Treporti, l’Ufficio circondariale marittimo di Jesolo rafforzerà ulteriormente sforzo e impegno operativo, mettendo in campo uomini e mezzi di capitaneria di porto e guardia costiera  - dichiara il comandante Francesco Sangermano -. I militari garantiranno il massimo impegno negli orari di maggior concentrazione delle attività marittime, sul demanio e a ridosso della fascia di balneazione. Saranno verificate le prescrizioni dell’ordinanza di sicurezza balneare ed effettuati pattugliamenti. Anche se si è dei buoni nuotatori, non sopravvalutare mai il proprie abilità fisiche: ricordarsi di utilizzare sempre il buon senso anche, e soprattutto, se si decide di andar per mare: moderare la velocità e rispettare la zona riservata alla balneazione. Ricordo agli utenti del mare il numero blu 1530, dell’emergenza, gratuito».

Potrebbe interessarti

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

I più letti della settimana

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: 23enne recuperato morto

  • Confermati temporale e grandine, nel Veneziano crolleranno le temperature

  • Incidenti sul Passante: una Ferrari incastrata sotto un camion

  • Schianto in autostrada, morta una 22enne

  • Dalla pesca al furto: denunciati ragazzi veneziani

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento