Controlli a Marghera su 42 persone, arrestato pusher 17enne

Continuano le pattuglie e le ronde in borghese della polizia dopo la sparatoria. Fermato un giovanissimo con la complice 31enne con mezzo etto di hashish

Continuano i controlli a tappeto della polizia a Marghera. Anche ieri sera si sono battuti bar, pub, sale giochi e la zona industriale, identificando tutte le persone sospette, soprattutto quelle presenti in determinati posti e zone buie, come capannoni industriali dismessi.

In una sola serata sono state 42 le persone identificate, di cui 13 stranieri. Quattro i locali pubblici in cui i poliziotti sono entrati per controllare identità dei clienti. Dopo i servizi di pattuglia sono state 32 le persone controllate che già avevano precedenti di polizia e giudiziari. A farne le spese, anche stavolta, sono stati spacciatori e consumatori di droga. Gli agenti, di pattuglia in borghese lungo via Correnti verso le 21e30, avevano notato due sospetti, originari del Bangladesh, che stavano contrattando con un giovanissimo. Al passaggio di mano di una busta sono poi intervenuti, bloccando il ragazzo, un 17enne già noto alle Forze dell'ordine, ma contemporanemaente perdendo le tracce dei due pusher.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ragazzo aveva cercato di rifugiarsi, in compagnia di una donna, nei pressi di un garage di un condominio di via Padre Tito Castagna per nascondere la roba. L'intervento dei poliziotti ha permesso poco dopo di recuperare la busta, contenente mezzo etto di hashish e di arrestare i due compratori. Dalla perquisizione sulla ragazza, 31 anni, sono emersi poi altri grammi di "fumo" che teneva nascosti negli slip. I due sono stati condotti in commissariato: per il 17enne, già segnalato come ladro nel database del ministero degli Interni deciderà il Tribunale dei minori, mentre per la compagna, senza alcun precedente, si dovà aspettare l'udienza. Secondo la polizia negli ultimi mesi sarebbe fuggita dalla famiglia e dalle due figlie minorenni per mettere in piedi un'attività di spaccio assieme al giovanissimo complice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti del 24 marzo sera

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

Torna su
VeneziaToday è in caricamento