Oltre 150 stranieri respinti tra il porto e l'aeroporto di Venezia durante l'estate

Sono i dati della polizia riferiti ai controlli effettuati tra maggio e agosto

La polizia ha diffuso i dati relativi ai controlli effettuati all'aeroporto Marco Polo di Tessera e al porto di Venezia (rispettivamente dalla polizia di frontiera aerea e marittima) per contenere l'immigrazione clandestina e la criminalità transfrontaliera. Da notare che il traffico passeggeri quest’anno ha visto un ulteriore incremento: al Marco Polo, tra il primo maggio e il 15 agosto, sono transitati più di 4 milioni di viaggiatori mentre, nello stesso periodo, al porto sono stati poco meno di un milione.

Verifiche, ispezioni e controlli sono stati eseguiti in prossimità di obiettivi sensibili e negli spazi di libero accesso dove è più alta la concentrazione di persone. In tutto 43 persone sono state denunciate in stato di arresto e altre 44 in stato di libertà; 156 stranieri sono stati respinti alla frontiera, 70 documenti contraffatti sottoposti a sequestro. Infine 14 sanzioni per violazioni amministrative. L'attività, spiega la polizia, ha visto rispetto allo stesso periodo del 2018 un incremento dell’87% dei provvedimenti di respingimento nei confronti di persone che tentavano l’ingresso illegale nel territorio nazionale, nonché un aumento del 30% degli arresti. Il sequestro di documenti falsi (sempre nel tentativo di superare i controlli alla frontiera) ha registrato un più 68%.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tacco11 della famiglia di Federica Pellegrini nel nuovo hotel a 5 stelle di Jesolo

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • L'Auchan passa a Conad. Sciopero e presidio a Mestre

  • Violenta collisione in serata, perde la vita un 53enne di San Stino

  • Barca finisce in secca, volo dell'elicottero per recuperare quattro persone

Torna su
VeneziaToday è in caricamento