homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Pensano a due ladri e fanno irruzione: "coppietta" sorpresa nella roulotte

Ieri sera in un parcheggio di Treviso intervento della polizia per delle "ombre" sospette. Gli agenti si sono trovati davanti una coppia di giovani, tra cui una 23enne di Spinea, in "intimità"

Due ombre che si aggirano furtive vicino al parcheggio custodito "Cantarane", nella zona Città Giardino a Treviso, e entrano "furtivamente" all'interno della roulotte adibita a biglietteria, in via Nazario Sauro. Ce n'è abbastanza per allarmarsi. Ieri sera verso le 23.30, un residente ha chiamato la polizia pensando di aver scoperto con le mani nel sacco dei ladri, magari intenti a trafugare l'incasso di giornata. Niente di tutto ciò. E la storia, da "delittuosa" è diventata presto "a luci rosse".

I due agenti di polizia intervenuti, infatti, hanno constatato i rumori e “mugolii” provenienti dall'interno, bussando armi in pugno alla porta della roulotte e intimando ai presenti di uscire. Lungi dal trovarsi di fronte i "soliti ignoti", le forze dell'ordine hanno sorpreso una coppia di giovanissimi intenta a scambiarsi effusioni amorose. Lei, una 23enne di Spinea, e lui, 18enne di origine albanese, in cerca di intimità, erano entrati dal finestrone aperto della roulotte stando attenti a non causare alcun danno.

Dopo poche decine di minuti, però, hanno dovuto lasciare il loro nido d'amore. Il 18enne è stato così riaccompagnato a casa dalla madre, mentre la ragazza ha dovuto tornare a Spinea da sé. Al titolare dell'autorimessa la decisione se sporgere denuncia contro i due focosi innamorati.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cinema

      Pochi giorni all'apertura della Mostra, disposti a follie per i "divi": si va verso il tutto esaurito

    • Cronaca

      Venezia sempre più come Venice Beach: ancora tuffi notturni in Canal Grande VIDEO

    • Mestre

      "C'è la conferma, la moschea di via Fogazzaro è illegittima: ora le istituzioni la chiudano"

    • Cronaca

      Si è spento Gianfranco Barbierato: colto da malore improvviso durante il campo scout

    I più letti della settimana

    • Parole sessiste all'indirizzo della cameriera, il gestore del locale caccia cliente e sei ospiti

    • Stavolta il turista non la passa liscia: “beccato” a farsi il bagno a San Marco, multato

    • Panico all'imbarcadero: estrae un coltello e aggredisce un uomo, denunciato

    • Battono la testa sul ponte mentre ammirano le bellezze della Riviera, due feriti gravi

    • Tragedia sul lavoro nel cantiere dell'aeroporto, operaio cade da oltre 2 metri e muore

    • Non vuole pagare il biglietto, donna sferra un pugno al volto del controllore Atvo

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento