Un carico di 6mila scarpe alla Croce Rossa per i più bisognosi

È stato assegnato dall'Agenzia delle Dogane del Porto di Fusina: sono il frutto di un maxi sequestro di merce contraffatta

Seimila scarpe da ginnastica per i più bisognosi. Un carico prezioso, non solo a livello economico, quello assegnato dall'Agenzia delle Dogane del Porto di Fusina alla Croce Rossa Italia - Comitato di Venezia: a partecipare alla consegna, frutto di un recente sequestro di merce contraffatta, anche la vicesindaco Luciana Colle e l'assessore alla Coesione sociale, Simone Venturini, oltre che la presidente del comitato lagunare Francesca Battan.

Ai più bisognosi

«Siamo qui per ringraziare le forze dell’ordine che hanno effettuato questo sequestro - hanno dichiarato vicesindaco e assessore - e soprattutto per dimostrare l’attenzione e l’apprezzamento dell'amministrazione comunale per la scelta, avvallata dalla procura, che l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e la guardia di ginanza hanno fatto di ridistribuire gli oggetti contraffatti alle persone bisognose. Una volta tolti i segni distintivi della contraffazione e della marca, la Croce Rossa, in accordo con i servizi sociali del Comune, li consegnerà a diverse realtà affinché possano venire usati da chi è in difficoltà».

Le 6mila paia di scarpe

Le seimila paia di scarpe saranno poi suddivise tra Croce Rossa e altre quattro realtà attive sul territorio: Co.ge.s. don Lorenzo Milani, Casa dell'ospitalità di Venezia e Mestre, Associazione San Vincenzo Mestrina onlus e Caritas.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Incidente mortale di Eraclea, il motociclista aveva bevuto

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • Travolto da un'auto, morto un pensionato di 63 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento