Portabagagli, ubriachi e mendicanti: sei daspo in 48 ore

Nuovi provvedimenti tra Venezia e Mestre. Nei guai padre, figlio e nipote portabagagli abusivi

Portabagagli abusivi (archivio)

Tre portabagagli abusivi, un mendicante e due uomini completamente ubriachi. Nelle ultime 48 ore la polizia locale di Venezia ha notificato sei daspo urbano ad altrettante persone, allungando l'elenco di provvedimenti emessi dall'entrata in vigore del nuovo regolamento di polizia urbana.

Nei guai sono finiti tre cittadini romeni, portabagagli abusivi, che si erano schierati ai piedi del Ponte degli Scalzi creando intralcio alla viabilità pedonale con l'intento di intercettare i turisti e offrire servizi non richiesti. I tre, padre, figlio e nipote, sono stati oggetto di un verbale da 450 euro ciascuno. Allontanati da Venezia anche un cittadino slovacco di 31 anni sorpreso completamente ubriaco in lista di Spagna, così come un romeno in piazza Ferretto a Mestre e una mendicante che aveva bloccato il transito in calle San Basso dietro Piazza San Marco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus: l'ordinanza per i Comuni colpiti del Veneto

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Coronavirus: quali sono i sintomi e come comportarsi in caso di contagio

  • Coronavirus: «Tutti gli ospedali si preparino»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento