Aggressioni e fumogeni a bordo dell'autobus: Daspo per due tifosi

Nei guai due ultras: uno di Brescia e uno di Treviso protagonisti di due diversi episodi

Uno ha acceso un fumogeno a bordo di un autobus Actv dedicato al trasporto dei tifosi. L'altro, dopo una partita, ha aggredito un rivale in un locale. Adesso, due ultras del Brescia e del Treviso Calcio non potranno mettere piede allo stadio per un bel po' di tempo. Questa mattina, infatti, la polizia ha notificato loro i provvedimenti di Daspo emessi dal questore di Venezia. 

Il primo, A.A., 20enne bresciano, ha acceso il fumogeno in bus prima della partita di serie B tra il Venezia e il Brescia disputata lo scorso 24 novembre allo stadio Penzo. Il secondo, B.Z., 21enne nato in Jugoslavia, tifoso del Treviso, ha aggredito un ultras dell'Union Mogliano in un locale di Marcon dopo il match del 18 novembre e ha danneggiato entrambi gli specchietti retrovisori della sua auto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Diciotto chili di marijuana nell'officina, «titolare» in manette

  • Madre e figlio trovati morti a Venezia: sospetta intossicazione da monossido

  • Maltempo, allagamenti e spiagge distrutte lungo la costa veneziana

  • L'outlet di Noventa si fa ancora più grande e strizza l'occhio ai giovani

Torna su
VeneziaToday è in caricamento