Il Centro maree tira fuori dal cassetto tutti i dati sull'acqua alta

Le rilevazioni saranno raggiungibili (e scaricabili) nel portale apposito dedicato agli Open Data del Comune. Aggiornamenti ogni dieci minuti

Il Centro maree apre lo "scrigno" mettendo a disposizione di tutti i cittadini i dati delle proprie rilevazioni, rendendoli scaricabili dal portale dedicato agli Open Data del Comune. Li si potrà raggiungere nella sezione "Aree tematiche - Ambiente", inserendo la siglia ICPSM nel riquadro “cerca nei dataset”.

I dati della nuova sezione riguardano: livello di marea, pressione atmosferica, direzione e intensità del vento, temperatura dell’aria e dell’acqua, radiazione solare e umidità relativa, registrati da tutte le centraline di acquisizione nel territorio lagunare e nel litorale veneziano, e nella piattaforma “Acqua Alta” di Ismar, installata a 8 miglia dalla costa. I dati sono aggiornati ogni 10 minuti; il file contiene la georeferenziazione della stazione e l’ultimo dato rilevato, sempre in ora solare. Sono pubblicati anche i valori di marea astronomica prevista per Venezia per il 2015 e il 2016, nonché i valori della previsione di marea, limitatamente agli estremali previsti per le successive 72 ore, aggiornati ogni qualvolta viene aggiornata la previsione. E’ prevista in futuro anche la pubblicazione di dati statistici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La pubblicazione si ispira al principio che "la conoscenza è un bene comune" e che i dati posseduti dall’amministrazione vanno messi a disposizione di tutti (questo è il senso della definizione open data) in quanto patrimonio della collettività che ha diritto di accedervi e di riutilizzarli liberamente, nei limiti previsti dalla legge. I dati pubblicati sono resi disponibili in formato elettronico elaborabile e in formati aperti con licenze che ne consentono il riutilizzo gratuito, anche a fini commerciali. L’utente può utilizzare i dati a condizione che ne riconosca la paternità, che fornisca un link alla stessa licenza e che indichi se sono state effettuate delle modifiche. I prodotti derivati o che utilizzano i dati forniti devono essere distribuiti con la stessa licenza del materiale originario; inoltre, come indicato nella licenza stessa (CC BY-SA 3.0), non possono essere applicate restrizioni aggiuntive. "Chiunque, con il riutilizzo dei dati pubblicati, elabori o produca studi, servizi, applicazioni - commenta il Comune - è invitato a segnalarli attraverso il portale web dedicato ai dati aperti, che li rende pubblici nell’apposita sezione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento