Polizia locale, 2018 di crescita: più controlli, pattugliamenti e stretta sull'abusivismo

Più 76% per gli interventi della Municipale nel territorio di Venezia rispetto al 2016. Lunedì mattina a Marghera la celebrazione di San Sebastiano, patrono della polizia locale

Celebrazione di San Sebastiano a Marghera

Più 32% di operatori in 2 anni (da 373 a 493) e richieste di intervento cresciute del 76,22%, passate dalle 26.245 al 31 dicembre 2016 alle 46.249 di fine 2018. Sono alcuni dei dati snocciolati dal comandante della polizia locale di Venezia, Marco Agostini, nel corso delle celebrazioni in onore di San Sebastiano, patrono della polizia municipale, tenutesi lunedì mattina in piazza Mercato a Marghera. All'appuntamento sono intervenuti, tra gli altri, anche il sindaco Luigi Brugnaro, la vicesindaco Luciano Colle e l'assessore alla Sicurezza Giorgio D'Este.

Più pattuglie di terra

Come specificato da Agostini, nell'ultimo biennio tutti gli indici dei vari ambiti di servizio della Municipale hanno registrato una crescita. Le pattuglie di terra hanno percorso in totale lo scorso anno poco meno di 1 milione e 100mila chilometri (+57,89% rispetto al 2016) mentre quelle acquee impegnate nel contrasto al moto ondoso hanno navigato 9.127 ore, oltre 3000 in più del 2016, registrando un aumento di quasi il 55%. Le persone arrestate sono passate dalle 44 del 2016 alle 78 del 2018 (+77,27%).

Controlli ai plateatici: +60%

Positivi anche i dati relativi ai controlli amministrativi. In ambito edilizio i controlli sono stati 2750, contro i 1877 del 2016 (+46,51%), mentre in quello commerciale i 1334 controlli (52,45% in più del 2016) hanno portato a 697 diffide amministrative; aumentati di oltre il 60% anche i controlli ai plateatici, 486 nel 2018 (299 nel biennio precedente). Sono state registrate 456 violazioni alle norme sulla tassa di soggiorno, per un totale di sanzioni erogate pari a 340mila euro; 4.144 invece i controlli in strutture ricettive, di cui 3622 in locazioni turistiche. Significativo infine anche il bilancio del capitolo formazione, con quasi 37mila ore di corsi che hanno coinvolto 1.180 partecipanti.

Agostini: «Rispondiamo alle esigenze dei cittadini»

«Nel 2018 - ha ricordato il comandante - abbiamo sottoscritto due nuove convenzioni con i Comuni di Mira e Jesolo e un altro comune ha chiesto nei giorni scorsi di convenzionarsi con noi, a conferma del valore del progetto di città metropolitana "dal basso" per garantire la miglior risposta alle esigenze di sicurezza dei cittadini». «Essere qui oggi - ha poi spiegato Brugnaro - è la doverosa testimonianza del rispetto e del ringraziamento per tutti coloro che ogni giorno, in silenzio, svolgono il loro prezioso compito di prossimità ai cittadini. Diritto e regole sono essenziali per difendere le persone più deboli: per loro, in particolare, dobbiamo operare per garantire giustizia, velocità di intervento e presidio sul territorio».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio a Marghera: uccide la moglie a coltellate, poi si costituisce

  • Cronaca

    Vicini increduli dopo l'omicidio di Marghera: «Buone persone, lui premuroso» | VIDEO

  • Cronaca

    In casa ha una santabarbara: revolver, balestra e proiettili vari. In manette

  • Cronaca

    Rinasce il mercato turistico del Tronchetto, primo step della riqualificazione dell’area | VD

I più letti della settimana

  • Pizzo, droga, prostituzione: come la camorra ha conquistato il Veneto orientale

  • Colpo alla camorra in Veneto, arrestato anche il sindaco di Eraclea. Sequestri per 10 milioni

  • Omicidio a Marghera: uccide la moglie a coltellate, poi si costituisce

  • Voti dalla camorra in cambio di favori: arrestato Mirco Mestre, sindaco di Eraclea

  • Venezia, chiuso il locale "Ai Biliardi" per disturbo della quiete pubblica

  • Incidente all'alba: morto un 19enne. Ferito un giovane di Scorzè

Torna su
VeneziaToday è in caricamento