L'estate jesolana: nel mese dominato dagli italiani, aumenta il numero di stranieri

Agosto si apre sotto i migliori auspici. Secondo l'Aja, associazione jesolana albergatori, lievitano non solo i tedeschi, ma anche russi e slavi. Intanto luglio si chiude col segno più

“E’ stato un luglio estremamente interessante. E per agosto registriamo un aumento degli stranieri”. Così il presidente dell’Associazione Jesolana Albergatori, Alessandro Rizzante, analizzando i dati espressi dal Beanchmark. Si tratta di un innovativo sistema adottato dall’Aja per la rilevazione non solo quantitativa (tasso occupazione), ma anche qualitativa (indice di redditività per categoria) della presenza turistica nelle 24 ore successive al soggiorno dell'ospite, fornendo al tempo stesso agli operatori un importante strumento di analisi per la tendenza del mercato in tempo reale, consentendo così, a regime, di analizzare anche la ricaduta sul territorio all'indomani di importanti eventi di intrattenimento. 

“Abbiamo voluto fare il punto della situazione all’indomani della conclusione di uno dei mesi cruciali della stagione, quello di luglio per l’appunto - continua Rizzante - E i dati emersi esprimono una indicazione estremamente interessante”. In totale luglio ha registrato il 5,2% in più di occupazione (presenze). Gli hotel a 3 stelle hanno fatto registrare un aumento del 5,5% e i 4 stelle un più 4,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. “E questo conferma le sensazioni che avevamo già avuto a suo tempo”, sottolinea il presidente di Aja.

E per quanto riguarda il mese di agosto, c’è una tendenza verso un aumento del numero di stranieri. “In un mese tradizionalmente votato all’ospite di casa nostra – continua Rizzante – si sta registrando un aumento del cliente da oltre confine: oltre al tradizionale e consolidato turista di lingua tedesca, ci sono clienti dall’Est Europa (Russia, Ungheria e Polonia), frutto anche degli interventi di commercializzazione fatti per questo segmento di mercato”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si ricorda, ad esempio, la partecipazione a una importante fiera in Polonia e agli inserti pubbli-redazionali in riviste sempre di quel Paese; progetti portati avanti dal Consorzio di Imprese Turistiche JesoloVenice. “L'invito che rivolgo, dunque, è per i nostri connazionali e per i nostri associati: ai primi di non aspettare troppo per prenotare, come d’abitudine, perché potrebbero riscontrare qualche difficoltà proprio per l’aumento degli stranieri; ai secondi di investire su questi mercati, facendo apprezzare anche a questi nuovi ospiti la bontà dei nostri servizi e la capacità di farli sentire come a casa, importante per creare un rapporto di fidelizzazione che li porti a ritornare ancora nella nostra città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento