Piazzetta Olivotti "riferimento" per l'alcol in città: i più sanzionati sono i nigeriani

Sono i dati della Locale sulle multe per ubriachezza molesta nel 2017: sono 61 le contravvenzioni, le ultime lunedì per un 33enne che faceva la pipì fuori dalla Cadoro

Che la "capitale" dell'alcol in terraferma fosse piazzale Olivotti a Mestre è davanti agli occhi di tutti. A ogni ora si ritrova un gruppetto di senzatetto particolarmente propenso ad alzare il gomito, tanto che a più riprese sono dovuti intervenire anche i sanitari del 118. Ora ci sono anche i numeri a suffragare questo triste primato (anche se nei prossimi mesi sorgerà un bistrot in corrispondenza della fontana e tutta l'area dovrebbe essere riqualificata: secondo i dati della polizia locale in piazzale Olivotti nel corso del 2017 sono scattate 16 contravvenzioni per ubriachezza molesta, superando di 5 multe il parco Albanese. Il resto viene dopo, con via Trento e dintorni, Venezia centro storico (entrambi a 8 sanzioni). 

Ubriaco fa la pipì sul supermercato

L'ultimo intervento della polizia locale di questo tipo si è verificato lunedì, quando verso le 11 le pattuglie antidegrado sono intervenute più volte in zona viale San Marco a Mestre, davanti al supermercato Cadoro, per la segnalata presenza di ubriachi molesti. Giunti sul posto, gli uomini in divisa hanno bloccato e identificato un 33enne intento a urinare sul muro del supermarket. E' stato sanzonato per atti contrari alla pubblica decenza e per ubriachezza manifesta. Stesso illecito contestato anche a un 25enne che quasi non si reggeva in piedi per quanto era ubriaco. 

Nigeriani i più sanzionati, poi romeni e italiani

Si tratta solo di uno dei tanti interventi di questo tipo in città: da gennaio a oggi sono stati elevati in tutto 61 verbali per ubriachezza, assunzione di bevande alcoliche e atti contrari alla pubblica decenza connessi all'alcol. Gli autori di tali atti erano cittadini nigeriani (21 sanzioni), romeni (11 sanzioni) ed italiani (9 sanzioni). L'età media si rivela particolarmente bassa per i nigeriani, 28 anni, mentre per romeni e gli italiani è di 42 e 43 anni.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Le sanzioni sono state poi pagate o non vengono pagate perchè nullatenenti^

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Documenti del XIV secolo recuperati a Boston: erano stati rubati 70 anni fa

  • Cronaca

    Distruggono un autobus e postano i video sui social, baby vandali denunciati

  • Eventi

    Toniolo, nasce On Stage: Ron canta Dalla, atteso omaggio a Morricone

  • Cronaca

    Assalto in farmacia armati di taglierino: banditi fuggono con l'incasso

I più letti della settimana

  • Lutto a Martellago e nel Veneziano per la morte improvvisa di Andrea Priviero

  • Succede in palestra a Mestre: gli addetti alle pulizie entrano nello spogliatoio femminile senza avvertire

  • Incidente in A4 direzione Venezia, morto un 39enne di Noventa di Piave

  • Carlotta è stata trovata: era nella barca dei genitori al porto di Jesolo

  • Trovato morto in casa dalla mamma: è overdose

  • Divieto di targa straniera, prime multe e sequestri in provincia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento