Feriscono dei minorenni a pugni e bottigliate, due giovani nei guai

I carabinieri di San Donà hanno denunciato un 19enne e un 23enne: ubriachi, la notte dell'11 settembre avevano aggredito due ragazzi più piccoli in centro

Erano i protagonisti di un assalto andato in scena i primi di settembre in centro a San Donà di Piave, in via Mazzini. Ora il cerchio delle indagini si è chiuso attorno a due ragazzi di 19 e 23 anni. Colpevoli, secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione locale, di aver aggredito e ferito due minorenni di 16 e 17 anni residenti in città.

Gli stessi ragazzi vittime dell'attacco avevano raccontato di essere stati insultati e minacciati per futili motivi, prima che gli aggressori passassero alle vie di fatto. Era la notte dell'11 settembre. Evidentemente alterati dagli effetti dell'alcol, i facinorosi hanno dapprima fatto volare una bottiglia in direzione dei minorenni, dopodiché sono arrivati allo scontro fisico ravvicinato. Hanno assestato loro alcuni pugni al volto e al torace, prima di andarsene lasciando i giovanissimi sgomenti e contusi. Tanto che i medici che li hanno curati hanno decretato per entrambi sette giorni di prognosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ci sono volute delle settimane di indagini, con tanto di riscontri fotografici fondamentali per incastrare i giovani delinquenti. Alla fine, esattamente a un mese di distanza dai fatti, i militari della stazione di San Donà hanno denunciato un napoletano di 19 anni e un senegalese di 23, residenti rispettivamente a Giugliano in Campania e a Musile di Piave.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti del 24 marzo sera

  • Quasi 6000 positivi al coronavirus in Veneto, altri morti in provincia

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

Torna su
VeneziaToday è in caricamento