Incubo-stalker per un'insegnante di Spinea, denunciato un 48enne

La donna si è rivolta ai Carabinieri perché da anni è tormentata da chiamate e pedinamenti. Per lui è scattato il ricovero coatto in Psichiatria

Si è invaghito di quella donna di sei anni più giovane nel 2004, e da quel giorno non l’ha più mollata. L’ha conosciuta in un campo scout, ha iniziato a perseguitarla ovunque e in ogni modo. Appostamenti, pedinamenti, sms e telefonate: per una 42enne insegnante di Spinea, quel concittadino di 48 anni è diventato un vero e proprio tormento. All’inizio era semplicemente un’ossessione, poi si è trasformato in un incubo. Perché ai pressanti corteggiamenti hanno fatto seguito intimidazioni ed esplicite proposte sessuali.

Non si è mai arrestato, nemmeno quando lei l’ha querelato per ben due volte. Nemmeno quando lei gli ha chiesto in ogni modo di farla finita. Nemmeno quando ha scoperto che la donna stava con un altro: “Tu sei mia” continuava a ripeterle. Non l’ha mai aggredita verbalmente e non è mai arrivato alle minacce di morte, ma comunque l’ha tormentata pesantemente. Lui è disoccupato e vive ancora con i genitori a Spinea, da tempo è seguito dal Centro Igiene Mentale dell’Ulss 13 di Mirano.

La donna, sfinita, si è presentata nella caserma di via Baseggio il 24 dicembre: ha raccontato tutto, ha chiesto ai militari di intervenire per farlo smettere. I Carabinieri hanno ascoltato anche la versione dell’uomo, hanno ricostruito tutta la vicenda e poi gli hanno intimato di farsi visitare in ospedale a Mirano. Lui si è rifiutato, e allora nella giornata di giovedì è scattato il ricovero coatto al reparto di Psichiatria dell’ospedale di Dolo.

La denuncia per atti persecutori è scattata il 1 gennaio, i Carabinieri di Spinea hanno inviato una nota alla magistratura chiedendo pure di applicare nei confronti dello stalker qualche contromisura: un’ipotesi potrebbe essere il divieto di avvicinarsi all’abitazione della donna, un’altra un lungo ricovero in una struttura apposita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento