Giovane jesolano trovato con marijuana, hashish e coltelli in auto

È stato fermato per un controllo dalla polizia locale di Jesolo, mentre si trovava in compagnia di un amico. Incensurato, è stato denunciato a piede libero

Quell'auto che si aggirava nella zona del Lido est di Jesolo ha insospettito gli agenti di polizia locale impegnati in un pattugliamento del territorio, per questo è scattato il controllo di rito. A bordo del veicolo due giovani jesolani sulla ventina. Se il passeggero è risultato pulito, il conducente è stato trovato in possesso di hashish e marijuana pronte per essere spacciate, oltre ad alcune centinaia di euro in contanti, alcuni coltelli e tutto l'occorrente per confezionare le dosi. Incensurato, per lui è scattata la denuncia a piede libero.

Denunciato giovane spacciatore a Jesolo

La prima perquisizione degli agenti ha permesso di trovare un totale di 20 grammi tra marijuana e hashish, oltre a coltelli e un bilancino di precisione. Il cane Baskoo dell'unità cinofila, invece, all'interno del veicolo ha fiutato altra droga, un panetto di circa 40 grammi di hashish. Considerata la flagranza di reato, gli agenti hanno deciso di proseguire gli accertamenti anche nell'abitazione del giovane, dove hanno trovato altra marijuana e denaro contante. Condotto negli uffici della Municipale di Jesolo, in accordo con l'autorità giudiziaria, è stato denunciato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Droga, denaro e il kit in possesso del giovane sono stati sottoposti a sequestro penale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Unità cinofila sta dando soddisfazioni»

«La nostra polizia locale - ha commentato l’assessore alla Sicurezza della città di Jesolo, Otello Bergamo - si dimostra sempre efficace nelle attività di contrasto allo spaccio e la scelta fatta da qualche anno di introdurre l’unità cinofila sta dando sempre migliori frutti e soddisfazioni. Dobbiamo trasmettere un messaggio chiaro e importante, soprattutto ai giovani: non devono essere sottovalutate le conseguenze di scelte e comportamenti, perché poi si finisce sempre per pagare un prezzo. E sul fronte dello spaccio di droga non c’è tolleranza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento