Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Controlli alla fiera degli uccelli: sequestrati 335 esemplari, veneziani denunciati VIDEO

 

Denunciati anche residenti in comuni del Veneziano. I controlli dei carabinieri forestali alla Fiera Ornitologia Internazionale di Reggio Emilia hanno portato al deferimento di 10 persone per contraffazione ed uso abusivo di pubblici sigilli, illecita detenzione di avifauna protetta e acquisto di cose di sospetta provenienza. In tutto, nel corso della manifestazione tenutasi lo scorso fine settimana, sono stati sequestrati 335 uccelli di cui 6 di specie esotiva, controllati 14 stand, 72 persone e 42 automezzi. In tutto sono state elevate anche contravvenzioni da 1700 euro l'una.

Rintracciabilità e anelli identificativi

L’attenzione dei militari si è incentrata in particolar modo sulla rintracciabilità degli esemplari sottoposti a controllo e sulla verifica degli anelli identificativi. Oltreché sulla documentazione attestante la provenienza degli stessi. I carabinieri hanno accertato che gli esemplari in possesso degli indagati presentavano degli anelli visibilmente modificati. Si tratta di un'operazione che consiste nell’allargare gli anelli in alluminio, apporli al metatarso di uccelli adulti illegalmente catturati in natura per restringerli in seguito. La dimensione del diametro degli anelli da utilizzare per l’inanellamento degli uccelli è essenziale per garantirne l’effettiva inamovibilità. L'aumento di pochi decimi di millimetro può essere sufficiente per permettere il passaggio della zampa attraverso l’anello anche a crescita terminata.

Le specie sequestrate

Tra le specie di uccelli sequestrati ci sono il Cardellino (Carduelis carduelis), il Verzellino europeo (Serinus serinus), il Frosone (Coccothraustes coccothraustes), il Pettirosso (Erithacus rubecula), la Peppola (Fringilla montifringilla), il Fringuello (Fringilla coelebs), la Capinera (Sylvia atricapilla), il Pettazzurro (Luscinia svecica), l’Inseparabile testarossa (Agapornis pullaria).

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento