Pistole clandestine e proiettili abusivi, un 44enne di Stra finisce nei guai

Perquisizioni dei carabinieri di Dolo nella casa di un veneziano: sequestrati lanciarazzi e armi modificate più una grande quantità di pallottole e cartucce di diverso calibro

Le armi sequestrate

Centinaia di munizioni illegali, fucili ad aria compressa, lanciarazzi di segnalazione e pistole a salve trasformate in armi funzionanti. Una scoperta importante quella dei carabinieri di Dolo tre giorni fa. Mentre erano in corso i controlli su fuochi d'artificio e botti attivati in tutto il territorio veneziano, i militari sono stati impegnati a Stra con una certosina perquisizione a casa di un cittadino 44enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ore di indagini hanno permesso di sequestrare una pistola e una carabina ad aria compressa prive di matricola, una pistola a salve modificata in arma vera e propria e una grande quantità di munizioni: una quarantina di cartucce calibro 7.65, una trentina di pallottole calibro 6 e 12 millimetri di cui un terzo modificate con pericolose ogive d'acciaio. Nella disponibilità del 44enne anche tre pistole lanciarazzi per rilevazione nautica la cui provenienza è ancora in corso d'accertamento. Per il veneziano sono scattate così le manette con l'accusa di detenzione di armi clandestine e munizionamento abusivo e si sono aperte le porte del carcere di Santa Maria Maggiore in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento