Deposito di rifiuti abusivo, sequestrato capannone a Fossalta di Piave: il plauso di Bottacin

L'assessore regionale Bottacin: «Illeciti che vanno condannati senza se e senza ma»

Interviene anche l'assessore regionale all’ambiente Giampaolo Bottacin in merito alla questione del sequestro da parte dei carabinieri del capannone utilizzato come discarica abusiva di rifiuti a Fossalta di Piave. «E’ doveroso - afferma - rivolgere un ringraziamento ai carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico per aver completato una brillante operazione che ha portato al sequestro di un deposito abusivo di rifiuti a Fossalta di Piave, nel Veneziano. Si tratta di illeciti che vanno condannati senza se e senza ma per la gravità delle conseguenze che possono avere sull’ambiente e sulla popolazione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non abbassiamo la guardia»

«Ai Carabinieri del NOE, con cui abbiamo una specifica convenzione in materia, garantiamo da tempo la nostra massima collaborazione – aggiunge l’assessore veneto – e questa collaborazione sul tema delle emergenze rifiuti ha visto la Regione del Veneto, unica in Italia, a dar vita ad un tavolo di lavoro tecnico interistituzionale in cui abbiamo coinvolto, oltre alle nostre strutture e al NOE, anche il Comando Interregionale dei Vigili del Fuoco, l’Arpav, l’Università di Padova e l’Anci. Proprio il comandante nazionale dei Vigili del Fuoco – conclude Bottacin – ha indicato questa esperienza come un modello che potrebbe essere esportato in altre realtà del Paese per rispondere con azioni programmate a situazioni a rischio. Non intendiamo infatti abbassare in nessun modo la guardia su questo fronte, che, tra l'altro, può prestare il fianco a infiltrazioni da parte della malavita organizzata».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento