Scoperte due discariche abusive, tra Chioggia e Camponogara

La polizia provinciale scopre due depositi di rifiuti pericolosi non autorizzati, tra i residui stoccati anche tracce di eternit e piombo

Vasta operazione del Noa, il Nucleo Operativo Ambientale della polizia provinciale portato a termine lunedì 14 e martedì 15 aprile. Gli agenti, coordinati dal comandante Alessio Bui, hanno sequestrato nel Comune di Camponogara un’area edificata in abbandono, dove sorgeva una discarica a cielo aperto, contenente varie tipologie di rifiuti pericolosi: eternit, pneumatici, fusti di metallo contenenti olio esausto, ed altre tipologie di materiale plastico usato in edilizia. Il giorno seguente altre due pattuglie del Noa provinciale sono riuscite a scovare e bloccare un’attività non autorizzata di gestione di rifiuti anche pericolosi nel Comune di Chioggia.

DOPPIO COLPO - Le due operazioni sono state portate a termine in soli due giorni dopo un’intensa attività di indagine, a seguito del programma di Tutela Ambientale programmato dal Comando, nel rispetto per la salvaguardia ambientale del territorio e della salute pubblica. Ora entrambi i procedimenti saranno esaminati della Procura della Repubblica di Venezia, che valuterà i reati riscontrati, decidendo in merito a quanto rilevato nell’indagine della polizia provinciale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I COMMENTI - L’assessore alla polizia provinciale Giuseppe Canali, che ha seguito da vicino le operazioni, ha commentato: “Oltre alle costanti azioni di controllo delle attività di caccia e pesca, una particolare attenzione da parte del nostro corpo di polizia provinciale è rivolta all'ambiente. Le due operazioni svolte nei giorni scorsi ne sono una chiara testimonianza, e l'attività svolta salvaguarderà il nostro ambiente e i cittadini da pericolose contaminazioni con materiali nocivi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

  • Casa del sesso in centro a Mestre: arrestata una donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento