Carnevale come Capodanno, ancora divieto di esplodere botti e petardi

La polizia municipale in caso di necessità potrà disporre dei sensi unici pedonali e il divieto di transito in piazzale Roma. In quel caso i veicoli saranno deviati verso il Tronchetto

Per festeggiare il Carnevale, gelo permettendo, si riverseranno nel centro storico milioni di persone da tutto il mondo. Per questo motivo oggi si è assistito a una "pioggia" di ordinanze del comandante della polizia municipale Luciano Marini. In questo modo i tenta di gestire l'enorme afflusso di gente che si prevede nelle prossime settimane.

DIVIETO DI TRANSITO IN PIAZZALE ROMA - Fino al 21 febbraio la polizia municipale ha facoltà di istituire il divieto di transito o di accesso per tutte le categorie di veicoli sulla rampa Santa Chiara e a piazzale Roma, con deroga per le automobili dei residenti nel centro storico e nell'Estuario con posto auto nelle autorimesse, dei veicoli in possesso di prenotazione online per il parcheggio al garage comunale di piazzale Roma, delle auto che devono accedere alla zona portuale di San Basilio, dei veicoli di persone addette ai servizi pubblici essenziali, dei veicoli del soccorso pubblico e di emergenza e delle forze di polizia.

DEVIAZIONE PER IL TRONCHETTO - Nella stessa ordinanza si stabilisce che la polizia municipale ha facoltà di istituire, sempre nel medesimo periodo, la deviazione obbligatoria delle auto private dal Ponte della Libertà alla rampa discendente verso l'Isola Nuova del Tronchetto.

SENSI UNICI PEDONALI - In caso di notevole afflusso di persone tale da compromettere la sicurezza e la fluidità della circolazione pedonale nel centro storico, la Polizia municipale avrà facoltà di dirottare il traffico pedonale e organizzarlo mediante l'istituzione di sensi unici o di temporanei obblighi o divieti anche mediante transennatura.

DIVIETI - E' vietato, nei luoghi pubblici e aperti al pubblico, ogni comportamento che possa turbare la tranquillità o compromettere l'incolumità pubblica; usare o portare al seguito materiali atti a imbrattare; fare esplodere o portare petardi, castagnole, girandole e altri artifici esplodenti; accendere fuochi; sdraiarsi per terra, anche utilizzando sacchi a pelo o attrezzature simili in tutte le aree pubbliche del centro storico e delle isole. E' inoltre vietato usare in piazza San Marco, in Piazzetta, sotto le Procuratie e nei luoghi interessati dalle manifestazioni programmate e autorizzate, apparecchi sonori o strumenti musicali che possano disturbare gli altri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento