Scappa dall'ospedale in pigiama e con flebo al braccio, si ferma al bar

Una donna di poco più di 40 anni venerdì è stata individuata in un locale poco distante dal nosocomio della città del Lemene da un infermiere

Voleva assolutamente uscire dall'ospedale di Portogruaro, al punto che le ricerche si sono concluse nel momento in cui il personale sanitario non l'ha individuata all'interno di un bar. In pigiama e con tanto di flebo al braccio. Preoccupazione venerdì mattina per la scomparsa di una paziente di poco più di quarant'anni che a un certo punto era sparita dalla circolazione. Deve aver aspettato il momento giusto, quando nessuno la stava badando, ed è sgattaiolata fuori dal reparto di medicina femminile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immediato l'allarme lanciato all'interno dell'istituto sanitario della città del Lemene, i cui dipendenti si sono messi alla ricerca della signora. Se n'era andata a piedi, dunque con ogni probabilità non si era allontanata molto dalla struttura. L'allerta è rientrata solo nel momento in cui un infermiere ha individuato la signora all'interno di un bar nei dintorni dell'ospedale. La quarantenne è poi stata riaccompagnato al reparto da cui poco prima era fuggita. Le sue condizioni di salute erano comunque buone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento