Le figuranti di sala erano in nero, chiuso sexy club a Sottomarina

La sospensione dell'attività perché otto donne sono state trovate non in regola. Il locale riaprirà quando le stesse verranno messe in regola

lap dance (web)

Il titolare si è giustificando affermando ai carabinieri della Compagnia di Chioggia e agli ispettori della Direzione provinciale del lavoro che erano in prova. Proprio quella sera. Otto donne che stavano lavorando come figuranti di sala in un noto sexy club di Sottomarina sono state trovate in "nero". Senza un contratto di assunzione. Inevitabile quindi la sospensione dell'attività, almeno finché il gestore non le metterà in regola. In tutto nell'esercizio sono state controllate le posizioni di sedici persone, la metà risultata irregolare.

Nella "rete" delle forze dell'ordine, che hanno setacciato gli esercizi pubblici dell'area clodiense e della Riviera del Brenta negli ultimi due fine settimana, sono finite altre cinque attività commerciali, le cui attività sono state sospese perché i dipendenti in "nero" sono risultati superiori al 20% dell'intera forza lavoro. Stop quindi a una pizzeria kebab di Fiesso d'Artico a conduzione palestinese, con tutti e due i lavoratori irregolari, a un ristorante cinese a poca distanza con due lavoratori su tre in nero, a un bar di Cona, gestito da italiani, con solo un dipendente in regola su due e a un bar di Fossò con le stesse proporzioni dell'esercizio precedente.

Telai fermi anche per un tomaificio di Campolongo Maggiore, in cui metà degli otto lavoratori controllati non era in regola. Cifra cui si aggiunge un cinese senza permesso di soggiorno. Quindi clandestino. Per questo motivo, quindi, il gestore è stato anche denunciato.

Nel mirino pure altri tre locali. Un ristorante di Chioggia trovato con un lavoratore in nero, una pizzeria di Stra che non aveva comunicato alla Direzione del lavoro l'impiego di un lavoratore con contratto a chiamata e una pizzeria/kebab di Chioggia non in regola con la posizione assicurativa di un dipendente. Oltre alle sospensioni dell'attività, sono state elevate multe per un totale di 80mila euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente nautico al Lido, tre morti

  • Dimentica la rete internet accesa per 4 ore: maxi bolletta da 16mila euro

  • Appartamento divorato dalle fiamme: chiusa la strada

  • Un uomo trovato morto in casa per overdose

  • Torna il maltempo, previsti temporali in tutto il Veneziano

  • Spettacolare inseguimento tra Caorle e San Donà: l'auto si schianta, un arresto

Torna su
VeneziaToday è in caricamento