Grandi navi, foto-dossier sui fumi: "Un'inchiesta sui danni alla salute"

La chiedono al sindaco Orsoni e all'Ulss 12 le associazioni che si dicono contrarie al passaggio delle imbarcazioni da crociera in Laguna: "Chiediamo provvedimenti urgenti a nostra tutela"

"Il sindaco di Venezia promuova con l'Ulss 12 un'indagine sulla salute dei cittadini in connessione con il crocerismo": è l'appello di Medicina Democratica che con AmbienteVenezia, associazione Bortolozzo, Comitato 'No Grandi Navi' e 'Laguna Bene Comune' firma il nuovo dossier sulla presenza di transatlantici in Bacino San Marco.

Il dossier documenta fotograficamente l'invasività e la sporporzione delle grandi navi turistiche rispetto all'architettura veneziana, ma pone l'accento in particolare sulle grandi nuvole di fumo nero-giallastro che escono dai loro camini. La preoccupazione riguarda "l'impatto sanitario rispetto alle popolazioni costiere e delle aree portuali, l'inquinamento atmosferico e l'aumento di patologie e morti".

Il dossier pone diversi interrogativi a compagnie di navigazione, organismi ed enti preposti al controllo delle attività portuali e marittime, autorità che controllano l'inquinamento atmosferico e tutelano la salute pubblica. Tra le domande: "Quali sono gli inquinanti contenuti in quei fumi? Quanti chili o tonnellate di questi inquinanti sono stati emessi in atmosfera in questo ultimo anno? Qual é il loro cono di ricaduta? Dal punto di vista medico e tossicologico quali sono i danni che possono causare questi inquinanti alla salute di chi è costretto a respirarli?".

I firmatari, nel chiedere "provvedimenti urgenti che seguano i principi della massima precauzione e dell'applicazione delle migliori tecnologie", si aspettano che "vengano attivate urgentemente per le attività portuali soluzioni veramente compatibili con la salute dei cittadini e con la difesa e tutela della città di Venezia e della sua Laguna". (ANSA)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di claudio
    claudio

    Bene , adesso controlliamo anche i gas di scarico degli aerei al Marco Polo , e poi vedremo , probabilmente dovremo accettare solo turismo VIA TRENO , . Lunga vita a Venezia.............forse...........

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Inseguimento tra spari, taser ed elicottero: l'arrestato è anche il pirata di Marghera

  • Cronaca

    "Così si causa un minore moto ondoso": vaporetti dovranno stazionare in retromarcia

  • Incidenti stradali

    Schianto auto contro scooter, ferito gravemente un 22enne

  • Cronaca

    "L'inceneritore? Una follia", presidio di cittadini e comitati davanti alla sede Veritas

I più letti della settimana

  • Chiude Unieuro di Mestre Terraglio in via Pionara: sconti elevati per gli ultimi giorni

  • Fughe contromano, spari e razzie: una serata ad alta tensione da Mediaworld a Mestre

  • Rissa tra giovani sul bus diretto a San Donà, una donna cerca di placare gli animi: ferita

  • Dopo la regina, il circo perde anche il suo re: è morto a San Donà il marito di Moira Orfei

  • Tragico incidente a Torre di Mosto, il trattore si ribalta e lo schiaccia: un 62enne perde la vita

  • "La grappa in stiva è forte come una bomba", il vicino capisce male. Allarme al Marco Polo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento