Tre pusher trovati con la droga in casa a Venezia

Operazione dei carabinieri, che hanno perquisito due alloggi occupati a San Polo

I carabinieri, su decreto del giudice, hanno eseguito ieri una doppia perquisizione in due diverse abitazioni di San Polo, a Venezia. Entrambi gli alloggi erano occupati abusivamente ed erano tenuti sotto osservazione da qualche tempo: i carabinieri, infatti, notando un certo viavai di persone, avevano sospettato un giro di spaccio. L'operazione è stata messa in atto con la collaborazione di una unità cinofila della polizia locale.

Droga in casa a San Polo

Gli uomini in divisa hanno trovato in casa diversi tipi di droghe: circa 15 grammi di marijuana, due di cocaina, mezzo grammo di crack e 10 di eroina, oltre a varia sostanza da taglio, materiale per il confezionamento in dosi e 200 euro in banconote. Terminata la perquisizione, i militari del Nucleo operativo della compagnia di Venezia hanno denunciato le persone ritenute responsabili dell'attività di spaccio, tre giovani già noti alle forze dell'ordine: due fratelli di nazionalità albanese di 33 e 29 anni e la compagnia veneziana di uno dei due, una 28enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un minore arrestato a Marghera

A Marghera, invece, i carabinieri hanno rintracciato e arrestato un diciassettenne, sempre su provvedimento del giudice. Il ragazzo era già stato condannato per reati di spaccio commessi a Padova nel 2019 e, per questo, sottoposto a particolari obblighi (come il rientro serale in comunità) che però ha trasgredito. Così il tribunale dei minori ha emesso un ordine più restrittivo e il diciassettenne è stato portato al carcere minorile di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento