Vacanze da sballo: una ragazzina stordita dalla "droga dello stupro"

Una minorenne austriaca è tornata a casa sotto choc, un ventenne trovato che dormiva sul bus dopo aver assunto qualunque sostanza

Una minorenne austriaca stordita con la “droga dello stupro” e un 22enne del Cavallino trovato mentre dormiva dentro un autobus dopo aver assunto qualunque tipo di sostanze stupefacenti. Sono solo due dei tanti episodi decisamente preoccupanti trattati nelle ultime settimane dai medici dell’Ulss 10, alle prese con troppi giovani che vivono la vacanza come un vero e proprio sballo. Come riporta la stampa locale, il giovane aveva perfino dei cristalli di ecstasy iniettati direttamente nelle vene. Altre quattro minorenni invece sarebbero finite in Pronto Soccorso perché intossicate sempre da ectasy.

Anche nel litorale, e a maggior ragione in questo periodo estivo, è dunque sempre più diffusa la vendita e l’abuso di sostanze come ketamine, droghe da stupro (quella assunta della ragazza si chiama “Ghb”) ed altre sostanze sintetiche. Pare che la giovane abbia subito pure un tentativo di violenza sessuale, in ogni caso è molto difficile capire la reale composizione di queste sostanze se non con esami molto approfonditi.

Ulss 10 e vari amministrazioni comunali continuano ad insistere molto sul tema della prevenzione. Da mesi circola anche la proposta di aprire una pagina Facebook del Pronto Soccorso di Jesolo, in modo da creare un contatto diretto con i più giovani e far percepire loro i reali pericoli provocati da queste “vacanze da sballo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • Aggiornamenti serali su contagi e ricoveri in provincia di Venezia e in Veneto

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti del 24 marzo sera

  • Quasi 6000 positivi al coronavirus in Veneto, altri morti in provincia

  • Quasi 900 positivi in provincia, altri 2 morti all'ospedale di Dolo

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

Torna su
VeneziaToday è in caricamento