Due cartucce da caccia tra la posta, minaccia all'amministratore delegato di C.a.m.

A ricevere le due pallottole, avvolte nella carta di giornale, sarebbe stato qualche giorno fa il manager di Cam. La busta sarebbe stata trovata dalla addetta alle pulizie

Sarebbe stata trovata da un'addetta alle pulizie qualche giorno fa. Come riporta il Gazzettino, l'amministratore delegato di Cam, il Consorzio autocisternisti Mestre, con sede a Marghera, sarebbe stato minacciato con una busta contenente due cartucce.

DUE MUNIZIONI DA CACCIA

Due pallottole: inevitabile la preoccupazione del manager nel vederle, difficile capirne il significato. Sarebbero due cartucce da caccia molto comuni, utilizzate dalla maggior parte dei "battitori", quindi di fatto impossibile risalire al responsabile con facilità. Dopo i primi istanti di smarrimento, la chiamata alla polizia. Sul posto sarebbe intervenuta una volante, che a sua volta avrebbe ricevuto il supporto di una squadra della Scientifica. Le munizioni erano avvolte in carta di giornale, il nome composto da lettere incollate una dopo l'altra, probabilmente ritagliate dallo stesso giornale.

Gli agenti avrebberp quindi portato l'amministratore in questura, come da prassi: l'uomo avrebbe dichiarato di non aver mai ricevuto minacce, e di non capire davvero la natura del gesto. Oltre alle munizioni, non sarebbe stato ritrovato nient'altro. Il materiale "intimidatorio" è stato sequestrato e sottoposto ad accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Identificato un corpo trovato nel Piave: è Mattia Bon, scomparso l'estate scorsa a Sappada

  • Schianto a Caltana, morta una ragazza di 25 anni

  • Un morto sui binari a Porto Marghera

  • Ladri in fuga sui tetti, braccati con l'elicottero e catturati

  • 57enne muore soffocato da un pezzo di torta

  • Giovedì il funerale di Sara Michieli, morta in un tragico incidente stradale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento