Esenzioni del ticket, l'Asl 14 suona l'allarme: raffica di carte false

Tra Chioggia, Cavarzere e Cona si sono verificati ben 802 casi di evasione: l'azienda consente di pagare subito evitando la sanzione

Una marea di evasioni fiscali, un numero impressionante di utenti che hanno presentato false autocertificazioni. Tra Chioggia, Cavarzere e Cona sono già stati ribattezzati “i furbetti del ticket”, l’Asl 14 ha già avviato le pratiche per recuperare quasi centomila euro. Come riporta la stampa locale, i controlli sono arrivati solamente all’anno 2011 e hanno evidenziato una situazione sconcertante. Considerando le autocertificazioni del reddito 2010 fatte tra Chioggia, Cavarzere e Cona, ben 1.500 sono risultate improprie.

Dopo un approfondimento è emerso che i casi di evasione sono in tutto 802, l’Asl si è subito mobilitata per recuperare il denaro che deve versare chi ha usufruito di esenzioni pur non avendone diritto. Sono già state regolarizzate 408 posizioni per in totale di 56mila euro, ma all’appello manca ancora la bellezza di 42mila euro.

Chi non paga subito rischia una stangata economica: oltre al pagamento di tutti i ticket non pagati, deve infatti pagare anche una sanzione del valore triplo rispetto all’ammontare degli stessi ticket. Per chi non regolarizza poi si muove Equitalia, ed è prevista pure l’inibizione della prescrivibilità delle prestazioni di specialistica ambulatoriale a carico del Sistema Sanitario Nazionale. L’Asl 14 tende comunque la mano: “C’è comunque la possibilità per gli utenti che hanno fatto un errore chiedendo l’esenzione, di ravvedersi prima che arrivi a casa la lettera che attesta l’irregolarità. In questo modo si potrà risparmiare l’importo della sanzione e pagare solo il ticket”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

Torna su
VeneziaToday è in caricamento