Espulsa una narcotrafficante: venne scoperta con quasi 2 chili di cocaina in aeroporto

I fatti risalgono a marzo 2017: finì in arresto una venezuelana che in questi giorni è stata accompagnata alla frontiera. Un uomo, invece, è stato incarcerato al termine del processo per essere stato trovato a girare a Mestre con un'ascia

L'aeroporto di Venezia

Era stata trovata all'aeroporto di Venezia con 1,8 chili di cocaina nei bagagli, nel marzo 2017, appena scesa da un volo proveniente dall'estero. I militari della guardia di finanza avevano fermato la donna, venezuelana classe 1986, mentre tentava di importare la droga in Italia nascondendola tra le pagine di alcuni libri che portava in valigia. È seguito il processo a suo carico, terminato con una condanna a 4 anni di reclusione e un provvedimento di espulsione: così l'altro giorno, lunedì 29 aprile 2019, la narcotrafficante è stata presa in consegna dal personale dell’ufficio immigrazione della questura di Venezia, che l’ha scortata a bordo di un volo internazionale diretto a Caracas.

Un'ascia in centro a Mestre

Gli agenti dell'ufficio immigrazione hanno bloccato, sempre lunedì, anche un uomo di 33 anni, del Togo, il quale si era presentato autonomamente in questura per fare richiesta di protezione internazionale. Nel corso degli accertamenti, però, è emerso che l'uomo aveva a suo carico un provvedimento di carcerazione in seguito al processo in cui era stato ritenuto colpevole del reato di porto d'armi: nel settembre 2017, infatti, le volanti della polizia lo avevano trovato in possesso di un'ascia in centro a Mestre. A questo punto i poliziotti lo hanno arrestato e portato in carcere, dove dovrà scontare 4 mesi di reclusione.

Pusher espulso

Il 30 aprile, infine, un marocchino classe 1982 è stato accompagnato al Cpr di Torino dopo che gli è stato notificato il rigetto, da parte della commissione territoriale, della domanda di protezione internazionale. Nei suoi confronti è stato quindi formalizzato il provvedimento di espulsione amministrativa da parte del prefetto: l'uomo è ritenuto socialmente pericoloso e responsabile di episodi di spaccio, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Concerti

    Home Venice, San Giuliano sarà un villaggio per 45mila persone

  • Incidenti stradali

    Ciclista investito, elitrasportato in gravi condizioni dopo l'impatto a terra

  • Cronaca

    Presunta violenza sessuale in discoteca, una ragazza all'ospedale

  • Attualità

    Classifica della salute: Venezia è 36ª in Italia, male i dati su pediatri e medici di base

I più letti della settimana

  • A Venezia compare un graffito di Banksy

  • Selfie sul pontile, scivola in acqua e muore annegato

  • Fatture false per 25 milioni: 12 arresti, un chioggiotto nella triade del sodalizio

  • Acqua e limone a digiuno la mattina: verità o falso mito?

  • Pugni e sassi contro due giovani: pitbull difende i padroni e azzanna gli aggressori

  • Torna l'acqua alta a Venezia, sarà un fenomeno "anomalo": toccherà quota 110 centimetri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento