Estate pazza, crollano i ricavi turistici. "Un luglio da scordare"

Si parla già di alcuni milioni di euro di ammanco, a Jesolo il calo di presenze si attesta sul -15 percento. Ora si punta sul mese di agosto

Per quantificare i mancati incassi si attenderà la fine dell’estate, ma sul litorale il bilancio è già cupissimo. Proprio come il cielo. Il maltempo ha portato con sé milioni di euro di ammanco, per chi lavora nel settore turismo non sarà affatto facile far quadrare i bilanci per quest’anno. Gli operatori del settore hanno atteso la stagione estiva per otto mesi, e poi si sono imbattuti in una stagione “pazza” con tanti giorni di pioggia e altrettante previsioni non rispettate. Come riporta Il Gazzettino, per chi lavora nelle località balneari sarà davvero un luglio da dimenticare.

Le ferie posticipate dei tedeschi e il calo degli olandesi sono, secondo molti addetti ai lavori, altri due fattori che incidono pesantemente su un mese nettamente al di sotto delle aspettative e degli investimenti fatti fin qui. Calano le prenotazioni negli alberghi, cala il numero di persone nei ristoranti, calano gli introiti dei commercianti e calano naturalmente i noleggi in spiaggia. Drasticamente. A Jesolo l’estate rischia di chiudersi con un -15 percento di presenze, e in questo dato rientrano sia i turisti che fanno la settimana o le due settimane sia i cosiddetti “pendolari”.

“Le avverse condizioni meteo – ha spiegato il presidente dell'Associazione jesolana albergatori, Massimiliano Schiavon - stanno mettendo in ginocchio il settore legato al pendolarismo. Chi arriva dalle zone limitrofe, in queste condizioni rinuncia alla giornata al mare”. Ora la speranza di tutti si concentra sul mese di agosto:  esploderà la vera estate e la voglia di popolare il litorale veneziano?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Tour fotografico nella ex Sirma, fabbrica abbandonata a Porto Marghera

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

Torna su
VeneziaToday è in caricamento