Il ferry al Lido è ora una sicurezza: corse garantite anche con sciopero e maltempo

Al risultato sono giunti l'assessore alle Aziende Partecipate, Michele Zuin, il prosindaco Paolo Romor, e i sindacati Actv. Assicurato anche il motoscafo per l'ospedale, in caso di nebbia

Per sapere se ci sarà o meno un ferry boat, per il collegamento dal Lido al Tronchetto, non sarà più necessario tentare la sorte o provare a scrutare i pronostici meteo, in caso di sciopero o maltempo, scrive il Gazzettino. Grazie all'accordo raggiunto, nei giorni scorsi, dall'assessore alle Aziende Partecipate, Michele Zuin, in accordo con Paolo Romor, prosindaco del Lido, e i sindacati Actv, vengono ora assicurate 3 corse di ferry boat alla mattina, e tre alla sera, anche in caso di astensione lavorativa del personale, o di nebbia.

Cosa cambia

Un risultato che si aggiunge alla certezza di trovare un motoscafo che colleghi il Lido con l'ospedale, ogni 20 minuti, anche in caso di scarsa visibilità per cattive condizioni meteo. Sicurezze non di poco conto, se si pensa che in precedenza si poteva rischiare di non veder partire neppure un ferry durante tutto l'arco della giornata, in caso di astensione lavorativa dell'equipaggio. Con pesanti disagi, specie per le persone anziane, con necessità di raggiugere Venezia o Mestre per andare all'ospedale.

Orari e corse ora si potranno conoscere in anticipo, in modo da poter programmare gli impegni e per non rischiare di rimanere isolati, circostanza che nel passato aveva fatto scattare varie tensioni, fra utenti e lavoratori, specie in caso di agitazione. Questo accadeva specie nei giorni di traffico sostenuto, come il martedì, per via della presenza del mercato al Lido e della movimentazione di camion e mezzi pesanti.

Nebbia e radar

Sarà ora possibile raggiungere l'ospedale. Gli utenti non rimarranno più al pontile in attesa, vedendo partire l'Alilaguna e domandosi perché il motoscafo Actv si limiti a Sant'Elena o a San Zaccaria, senza collegare il Lido ai Bacini, e rendendo poi difficoltoso arrivare al San Giovanni e Paolo. L'azienda da oggi prevederà la disponibilità di mezzi con il radar funzionante nella tratta verso le Fondamente Nove, in modo da svolgere il servizio ed evitare disagi agli utenti.

 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

  • Bidoni della spazzatura: come fare per averli sempre puliti

I più letti della settimana

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

  • Confermati i domiciliari per Marinica, accusato di aver provocato l'incidente di Jesolo

  • Bambina investita a Cavallino, è grave

  • L'asta fallimentare per l'ex Umberto I se l'aggiudica Alì Supermercati

  • Jesolo, i sorpassi pericolosi e la testimonianza che ha incastrato il "pirata"

Torna su
VeneziaToday è in caricamento