Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sfilata a Mestre per San Sebastiano, patrono della polizia locale | VIDEO

Si è svolta stamattina tra via Piave e via Ca' Marcello. Il sindaco ha ricordato gli sforzi fatti per potenziare il Corpo e riqualificare le zone degradate

 

L'amministrazione ha scelto simbolicamente la zona di via Ca' Marcello, a Mestre, per celebrare la festa di San Sebastiano, patrono della polizia locale. «Era un luogo abbandonato a se stesso, regno di delinquenza, malaffare e prostituzione», ha ricordato il sindaco Luigi Brugnaro, parlando di una vasta area che adesso è riqualificata e ospita una serie di nuovi ostelli e alberghi. «Abbiamo rafforzato il Corpo di polizia locale - ha detto -. Abbiamo rimesso tanti agenti sulla strada, proprio per contrastare questo tipo di fenomeni. E ci siamo riusciti sistemando i conti della città».

Festa della polizia locale a Mestre

Le celebrazioni sono iniziate stamattina, lunedì 20 gennaio, con una cerimonia religiosa nella chiesa di Santa Maria di Lourdes, in via Piave; dopodiché sono proseguite con la sfilata di un reparto della polizia locale, preceduto dalla banda del Corpo e seguito dai gonfaloni e dalle autorità civili e militari. Il corteo è passato lungo via Piave, via Sernaglia, via Dante, via Stazione e via Ca’ Marcello, fino a giungere piazzetta Tilmar. Il comandante Marco Agostini ha riportato i dati delle attività dell'ultimo anno, mentre il sindaco ha espresso i ringraziamenti e l'orgoglio «per tutti gli uomini e le donne della polizia locale». Quindi ha ricapitolato gli investimenti fatti: «Abbiamo agevolato un ringiovanimento del Corpo, assumendo 200 ragazzi sotto i 30 anni. Abbiamo creato la sezione cinofila, che adesso è un esempio per tutta l'Italia, con grandi risultati. Oggi la polizia locale ha uno spirito più militare, nel senso del senso di responsabilità per ciò che viene fatto».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento