menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcalendarcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcasesunnysuncloudwhitecloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfograinlightblackcloudsleetsnowcelsiuslock-openlog-outeditfiletrophy

Fiaccole accese a Marghera, notte illuminata a giorno dal Petrolchimico

Residenti allarmati per la luce che stanotte non lasciava spazio all'oscurità. Due torce dello stabilimento Versalis accese per un malfunzionamento. Nessuna conseguenza per la salute

Cielo illuminato a giorno e tanta preoccupazione tra i residenti. I vigili del fuoco e le forze dell'ordine stanotte sono stati tempestati di chiamate per chiedere conto del fatto che, semplicemente, non sembrava "essere notte". La ragione è stata poi scoperta: erano state accese due fiaccole del Petrolchimico, bruciando dell'etilene, senza che ciò venisse comunicato alle autorità, o comunque rendendolo noto con ritardo.

Per accertare le cause della luminosità fuori norma, durata alcune ore, sul posto sono intervenute tre squadre dei vigili del fuoco. Il fatto è stato segnalato alla magistratura.

 

Secondo quanto riferisce il Comando della polizia municipale tutto sarebbe tornato sotto controllo poco dopo le 5 di mattina, quando sarebbero state ripristinate le normali condizioni operative delle torce del reparto CR1/3 della società Versalis a Fusina, che, qualche minuto prima di l'1.30, erano state attivate a causa di un malfunzionamento dello scambiatore E/208 ciclo frigo propilene. 

 

Il sistema di monitoraggio della zona industriale di Porto Marghera (Simage), non avrebbe registrato alcuna situazione anomala.



Commenti

    Più letti della settimana

    Torna su