Fiaccole accese a Marghera, notte illuminata a giorno dal Petrolchimico

Residenti allarmati per la luce che stanotte non lasciava spazio all'oscurità. Due torce dello stabilimento Versalis accese per un malfunzionamento. Nessuna conseguenza per la salute

Cielo illuminato a giorno e tanta preoccupazione tra i residenti. I vigili del fuoco e le forze dell'ordine stanotte sono stati tempestati di chiamate per chiedere conto del fatto che, semplicemente, non sembrava "essere notte". La ragione è stata poi scoperta: erano state accese due fiaccole del Petrolchimico, bruciando dell'etilene, senza che ciò venisse comunicato alle autorità, o comunque rendendolo noto con ritardo.

Per accertare le cause della luminosità fuori norma, durata alcune ore, sul posto sono intervenute tre squadre dei vigili del fuoco. Il fatto è stato segnalato alla magistratura.

 

Secondo quanto riferisce il Comando della polizia municipale tutto sarebbe tornato sotto controllo poco dopo le 5 di mattina, quando sarebbero state ripristinate le normali condizioni operative delle torce del reparto CR1/3 della società Versalis a Fusina, che, qualche minuto prima di l'1.30, erano state attivate a causa di un malfunzionamento dello scambiatore E/208 ciclo frigo propilene. 

 

Il sistema di monitoraggio della zona industriale di Porto Marghera (Simage), non avrebbe registrato alcuna situazione anomala.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Mose, non c'è pace: dopo 2 anni e mezzo il commissario Magistro firma le dimissioni

    • Cronaca

      Auto in panne sul ponte della Libertà, il tram si ferma. Lunedì stop per problema tecnico

    • Cronaca

      Si chiude il cerchio dell'operazione "Idra", individuato l'ultimo ricercato della banda

    • Cronaca

      Fermati alla barriera di Mestre con quasi mezzo chilo di cocaina, coniugi arrestati

    I più letti della settimana

    • Ilnor, tutto è perduto. Sindacati: "L'azienda di Scorzè chiude i battenti. In 100 a casa"

    • Travolta mentre attraversa la strada a Oriago di Mira, donna grave in ospedale all'Angelo

    • Il sogno di una Mestre "più veneziana": progetto per riaprire il canale fino alle Barche

    • Rapina al supermercato a Fossò: "Clienti impauriti, mi hanno puntato la pistola contro"

    • Prende la madre a martellate in testa: figlio arrestato, anziana grave in ospedale

    • L'autista lo riconosce e non vuole farlo salire: in 2 bloccano l'autobus in centro a Noale

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento