Prima clienti poi però delinquenti: terza razzia in un bar di Vigonovo

Soldi delle slot e fondo cassa spariti nella notte al bar "Canova", a conduzione cinese. I ladri forse la sera prima erano tra i clienti

Prima clienti, poi predoni. Una trasformazione che i titolari del bar "Canova" di Vigonovo in piazzetta Cavalieri di Vittorio Veneto non avevano previsto. Sorpresi per la terza volta in poco tempo dai ladri, interessati soprattutto agli incassi delle loro slot machine. Così anche sabato mattina i gestori cinesi del locale sono entrati nell'esercizio accorgendosi della visita indesiderata. Monete delle macchinette razziate e fondo cassa ripulito, per un bottino che si aggirerebbe attorno ai tremila euro circa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con ogni probabilità i delinquenti venerdì sera si sono presentati come dei normali clienti desiderosi di fare due chiacchiere prima di tornare a casa. Ma il loro obiettivo era un altro: oscurare i sensori del sistema di allarme quando nessuno era in grado di accorgersene con una specie di gel per poi, qualche ora più tardi, forzare una finestra ed entrare una seconda volta all'interno del bar. Stavolta non certo per un drink. A quel punto la strada era spianata per il furto. Il terzo, come detto, per questa gestione. Che ha subito anche un ulteriore tentativo di incursione andato a monte a causa del sistema di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento