Gettati ai piedi di un cassonetto come fossero immondizia: salvati tre gattini a Scorzè

Gli animaletti sono stati visti da alcuni operatori Veritas e da alcuni bambini che stavano attaversando la strada il 13 settembre scorso. Ora sono accuditi dagli Amici di Mamma Rosa

Foto dalla pagina Facebook Amici del rifugio mamma Rosa

Quando è arrivata la segnalazione alla Casa degli animali di Marano di Mira da parte di Veritas, i tre gattini abbandonati e gettati ai piedi di un cassonetto, come fossero immondizia di cui disfarsi, erano stati avvistati dagli occhi attenti di alcuni bmbini, che insieme alle loro mamme stavano passando su quella via a Rio San Martino, Comune di Scorzè, e che hanno subito chiesto aiuto. Era il 13 settembre scorso.

IL MICIO NERO SEMBRAVA MORTO

Tre i micetti di poche settimane, due di colore rosso e uno nero, giacevano accanto ai contenitori dei rifiuti. I due dello stesso colore erano stati messi in una scatola e al momento del ritrovamento davano segni di vita. Il gattino nero stava invece da solo, riverso sull'asfalto e immobile. Tanto che i bimbi lo hanno creduto morto quando hanno descritto la situazione ai volontari della Casa di Marano. Loro, arrivati sul posto, racconta uno dei responsabili, Fabio, per recuperare e ricoverare gli animali, si sono accorti che il micetto scuro e malconcio non era morto. Hanno preso in carico i gatti, come sempre più spesso si trovano a dover fare, spiega Fabio. E una volta curati dal veterinario, nutriti e coccolati, hanno iniziato a riprendersi, anche quello nero ritrovato in condizioni preoccupanti. 

Schermata 2017-09-18 alle 20.45.56-2

GESTI VERGOGNOSI, IL VOLONTARIATO AIUTA CHI NON PUO' TENERLI

"Non comprendiamo il senso di simili comportamenti - spiega Fabio - ci sono decine di associazioni di volontariato che possono prendersi cura degli animali che le famiglie non possono tenere. Basta chiedere aiuto. Al più, se non c'è posto, sosteniamo concretamente le persone con appelli sui social e richieste utili a trovare nuove famiglie adottive per gli amici a quattro zampe. Non c'è bisogno di ricorrere a questi gesti estremi e vergognosi di abbandono. Persone che sono in grado di fare questo, ci chiediamo, cosa possono arrivare a fare?" E poi racconta: "Siamo volontari, circa 25, e a turno ci prendiamo cura di ogni tipo di animale qui a Marano, abbiamo pecore, conigli, galline: siamo semplicemente appassionati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento