Piazza San Marco: un gruppo di lavoro per la sua tutela

Costituito un gruppo di lavoro tecnico per esaminare tutti gli strumenti utili alla tutela delle zone di prestigio della Città

Foto: l'associazione piazza San Marco

Botteghe tradizionali sotto i portici in piazza San Marco messe in pericolo dallo scadere delle concessioni, viste le disposizioni del Demanio. Nardi, Salviati, Martinuzzi e perfino del caffè Florian, potrebbero venir scalzate da altre attività, magari di scarso valore, visto l'imminente scadere delle concessioni sugli stabili dove queste imprese tradizionali hanno sede. Il sindaco Brugnaro è intervenuto sul caso. «Venerdì ho costituito un gruppo di lavoro tecnico per esaminare tutti gli strumenti utili alla tutela di piazza San Marco e delle altre zone di prestigio della Città, a fronte dell'applicazione delle nuove disposizioni da parte dell'agenzia del Demanio. Un'azione per tutelare l'identità culturale e storico-architettonica della nostra città».

Il gruppo

C'è la disponibilità della Regione Veneto di collaborare, come già fatto in occasione del blocco dell'apertura di nuovi take-away, al fine di adottare provvedimenti di regolazione dell'esercizio di attività economiche per ragioni di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale. Il gruppo interdirezionale, coordinato dall'avvocato Giuseppe Chiaia, è composto anche dai direttori Stefania Battaggia, Fabio Cacco e Danilo Gerotto, che sommeranno le specifiche competenze in materia di attività produttive, commercio, patrimonio, pianificazione urbanistica e giuridico-legale e si relazionerà con i rappresentanti della Regione Veneto. «Il mandato che ho conferito al gruppo di lavoro – spiega Brugnaro – è quello di predisporre in tempi stretti una serie di azioni, tra cui una proposta di deliberazione, che verranno poi portate all'attenzione dei Consiglieri comunali e delle associazioni di categoria interessate, finalizzate al raggiungimento degli obiettivi di tutela della piazza e delle altre zone di prestigio della Città antica».

Potrebbe interessarti

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

  • Bidoni della spazzatura: come fare per averli sempre puliti

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

  • Confermati i domiciliari per Marinica, accusato di aver provocato l'incidente di Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento