homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Guerra fredda tra mestrino ed Enel: "Via la corrente una volta all'anno"

Stefano Ninino, agente immobiliare, tramite il Movimento Consumatori denuncia che da una controversia del 2009 l'azienda elettrica avrebbe comportamenti "sospetti": "Faccio causa"

Una "guerra fredda" che si trascina dal 2009. "Protagonisti" l'Enel e Stefano Ninino, titolare dell’agenzia immobiliare la Casanova di via Cavallotti a Mestre. Tra tentativi di conciliazione, forniture ridotte o tagliate, ora, con ogni probabilità, si finirà in tribunale. “Sono ostaggio dell’Enel, adesso voglio intentare una causa”, spiega l’agente immobiliare tramite una nota del Movimento Consumatori. Il problema, nato con un cambio di contatore nel 2009 e con un conguaglio di mille euro che Stefano Ninino non riconosce all’azienda, si trascina da tra anni. Dal 2010, infatti, l’Enel una volta all’anno stacca la luce dell’agenzia immobiliare, per poi addebitare il riallacciamento (circa 70 euro) sulla bolletta.

“Nel 2010 l’Enel mi ha ridotto dell’85% la fornitura – continua l’agente immobiliare – compromettendo per un paio di giorni il lavoro. Dopo il mio intervento, l’Enel s’è scusata e ha riacceso la luce, salvo addebitarmi l’operazione in bolletta”. Nel 2011, stesso identico discorso: distacco della luce, le scuse dell’Enel, l’addebito in bolletta. Quest’anno, invece, l’azienda, secondo quanto riferisce il Movimento Consumatori, avrebbe agito di soppiatto. “Mi hanno staccato e riattaccato subito la luce – spiega Ninino – Me ne sono accorto perché in bolletta mi sono ritrovato il solito addebito di 70 euro”.

Il problema, ne è convinto Stefano Ninino, con ogni probabilità resta quel conguaglio ancora irrisolto, anche perché in conciliazione l’Enel non s’è presentata. “Se mi considerassero moroso mi terrebbero staccata la luce fino al pagamento di quanto teoricamente dovuto. Invece proseguono con questi dispettucci. Adesso basta”. Tramite il Movimento Consumatori, ora l’agente cercherà il modo per farsi restituire i soldi dell’allacciamento, oltre 200 euro.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Stazioni a nuovo, superconnessioni e tribunale "completo" a piazzale Roma

    • Sport

      Tacopina: "Prenderemo il Padova a calci in c...". Bitonci: "Aspetto le sue scuse"

    • Mestre

      Il furto sfocia in rapina: il ladro minaccia col coltello l'addetto e poi scappa di corsa

    • Cronaca

      Malore fatale mentre è in acqua, a Caorle perde la vita un turista austriaco

    I più letti della settimana

    • Parole sessiste all'indirizzo della cameriera, il gestore del locale caccia cliente e sei ospiti

    • Stavolta il turista non la passa liscia: “beccato” a farsi il bagno a San Marco, multato

    • Panico all'imbarcadero: estrae un coltello e aggredisce un uomo, denunciato

    • Schianto vicino all'aeroporto, incidente e automobile in fiamme in A4: lunedì nero

    • Tragedia sul lavoro nel cantiere dell'aeroporto, operaio cade da oltre 2 metri e muore

    • "I tavolini sono riservati ai nostri clienti": i turisti si ribellano e picchiano il cameriere

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento