Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Ilnor Scorzè: la visita del vescovo di Treviso e la solidarietà dei colleghi di Lafert e Carraro

Monsignor Gianfranco Agostino Gardin ha fatto visita ai lavoratori di Gardigiano in sciopero a oltranza, martedì, portando loro la solidarietà della diocesi. Accanto a lui il sindaco di Scorzè, Giovanni Battista Mestriner, e un rappresentante dei dipendenti, rimasto insieme agli altri in stato di assemblea permanente da fine marzo. I colleghi della Lafert, azienda produttrice di motori elettrici di San Donà, hanno donato 300 euro a sostegno della vertenza, mentre i dipendenti della Carraro, ditta di trattori di Campodarsego, hanno portato in dono colombe pasquali e dolci per la festa. Una festa che si preannuncia “amara” per gli addetti Ilnor. Il presidio in fabbrica si fa sempre più pesante con il passare dei giorni. Nessuna nuova notizia sarebbe arrivata dalla casa madre, la Eredi Gnutti Metalli di Brescia, e continuare con la “difesa” dello stabile richiede risorse notevoli. Intanto si aspetta il 12 aprile, giorno dell’incontro delle rappresentanze sindacali a Roma, al ministero dello Sviluppo Economico. Qui si decideranno le sorti dei cento lavoratori coinvolti, da mesi senza stipendio. Il sindaco metropolitano, Luigi Brugnaro, che ha visitato Ilnor la scorsa settimana, ha ricordato la difficile vertenza anche martedì in conferenza stampa e il Comune di Venezia, insieme ad altre forze politiche locali, ha sostenuto i lavoratori attraverso una mozione a difesa dell'azienda: "Noi riteniamo ingiusta la situazione che si è venuta a creare alla Ilnor - ha affermato il sindaco metropolitano - sollecitiamo il governo ad agire"

 

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento