Gli imprenditori in crisi consegnano le chiavi delle aziende al Prefetto

La protesta si terrà venerdì e sabato a Venezia e, oltre agli incontri e alle discussioni in campo San Geremia, partirà anche un corteo verso Rialto

Gli imprenditori veneti non ce la fanno più e adesso intendono urlarlo a tutta Italia, direttamente dalle calli e dai campielli di Venezia. Il mondo della piccola e media impresa si prepara a scendere in strada per chiedere maggiore considerazione e misure adeguate per contrastare la difficile situazione economica, venerdì e sabato infatti si terrà la manifestazione “Cistatemettendoinstrada”, del gruppo "Nessuno Ci Ferma".

CHIAVI IN MANO – La protesta, lunga due giorni (in origine dovevano essere tre, ma la sovrapposizione con la Venicemarathon ha costretto gli organizzatori a rinunciare alla domenica), inizierà venerdì alle 14, davanti alla stazione di Venezia Santa Lucia. Radunati i partecipanti il corteo si sposterà in campo San Geremia, dove tutti i manifestanti si registreranno e consegneranno, in due casse distinte, le chiavi delle imprese (che saranno quindi “chiuse” per una giornata) e il proprio biglietto da visita. Durante tutto il pomeriggio sono poi previsti diversi interventi che porranno l'accento sulla difficile situazione delle aziende del nordest e si proporranno di andare in cerca delle soluzioni per uscire dalla crisi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DAL PREFETTO – La prima giornata di protesta in campo si concluderà quindi alle 19 solo per far iniziare, a quella stessa ora, il faccia a faccia radiofonico tra imprenditori e politici locali. Per tutta la notte, poi, resterà allestito un sit-in simbolico a San Geremia. Alle 11 di sabato parte poi il corteo verso la Prefettura, con sosta obbligata a Rialto. Seguiranno l'incontro con il Prefetto alle 13.30, in cui verranno consegnate al rappresentante dell'autorità gli scatoloni con le chiavi delle aziende, e per finire, alle 15, le conferenze stampa e gli incontri con i giornali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Tuffo nell'acqua bassa a Jesolo, un ragazzo all'ospedale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Schianto tra due auto, morta un'anziana donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento