Incendio alla Idealservice di Ballò, al via le operazioni di messa in sicurezza

GLI AGGIORNAMENTI. Le fiamme divampate la scorsa notte nel capannone dell'azienda di raccolta rifiuti sono quasi domate del tutto. Il vento ha creato difficoltà. Per le cause si parla di una bomboletta spray pressata

AGGIORNAMENTO DEL 3 FEBBRAIO ORE 10.00: sotto lo strato di plastica fusa c'è ancora "fiamma". Lavoratori in cassa integrazione. I dettagli su questo link

 

AGGIORNAMENTO DELLE 15.30: i vigili del fuoco hanno spento praticamente tutti i focolai. Ora le squadre stanno lavorando per mettere in sicurezza la zona. Si stanno togliendo tutti i pezzi di muro e le parti in ferro pericolanti in maniera da entrare nella struttura e ultimare le operazioni di spegnimento. Ci sono ancora piccoli focolai, ma ormai il più è fatto.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 10.30 DEL 2 FEBBRAIO: Continuano anche nel "day after" le difficoltà per i vigili del fuoco nel domare completamente l'incendio divampato la scorsa notte che ha completamente distrutto il capannone della Idealservice di Ballò, frazione di Mirano. La ditta è specializzata nella raccolta di rifiuti. Ancora resistono alcuni focolai da spegnere. Non essendoci più le pareti il vento, pur meno insistente di ieri, solleva molta cenere e polvere e soprattutto rinvigorisce i roghi. Ora comunque limitati. Sulle cause dell'incidente, per far luce sulle quali si sta muovendo la magistratura, si parla di una bomboletta spray pressata in un imballaggio che avrebbe portato alla scintilla fatale. Riguardo l'impatto ambientale Arpav e Comune di Dolo, nel cui territorio i fumi hanno insistito parecchio, rassicurano la popolazione.

 

 

AGGIORNAMENTO DELLE 18: I vigili del fuoco stanno ancora lavorando per spegnere l'incendio divampato pochi minuti prima della mezzanotte alla IdealService di Ballò, frazione di Mirano. Le condizioni atmosferiche avverse, soprattutto il vento, stanno mettendo in difficoltà i pompieri. Ci sono ancora focolai che non accennano a diminuire. Gli stessi vigili del fuoco dicono di doversi muovere con cautela e che hanno grosse difficoltà a entrare nella struttura. Tutti i dettagli nell'articolo sottostante.

 

----------------------------

 

Un imponente incendio si è sviluppato pochi minuti prima della mezzanotte in un magazzino dell'azienda Idealservice di Ballò, in via Stazione. I vigili del fuoco hanno lottato non poco per domare le fiamme. Il forte vento che continua a spirare non ha aiutato le operazioni di spegnimento. Anzi, i pompieri, presenti in forza con squadre di Mestre e di Mira si sono adoperati fino a mezzogiorno. La bora ha soffiato in direzione Nord-est per tutto il tempo, verso Stra. I tecnici dell'Arpav hanno effettuato delle rilevazioni per fugare ogni dubbio su possibili emissioni pericolose. Il tetto dell'aziendam infatti, aveva alcune parti in Eternit. Con il diminuire  D'accordo con il prefetto, le scuole sono rimaste aperte. Gli organi competenti smentiscono seccamente l'allarme. Nel magazzino, infatti, venivano raccolte tonnellate di carta e di materiale plastico, come bottiglie e contenitori. Tutto materiale destinato alla raccolta differenziata.

 

Nella mattinata, a incendio spento, i fumi che continuavano a uscire dal capannone coinvolto, essendo la temperatura decisamente inferiore, hanno iniziato a ricadere nell’area immediatamente circostante l’impianto. Per questo motivo le autorità coinvolte (Comune, Provincia, Asl, Arpav, vigili del fuoco) hanno deciso l’evacuazione della popolazione da alcune aziende e da alcune abitazioni di un'area di 600 metri intorno all'incendio. Le analisi in prossimità di alcuni edifici scolastici, nelle frazioni più interessate di Mirano, Dolo, Pianiga, Fiesso d’Artico e Stra, non ha evidenziato criticità.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


L'impianto dell'azienda comprende, oltre al capannone, di grandi dimensioni, anche una palazzina con gli uffici aministrativi e l'abitazione del titolare. Nero e denso il fumo. Un'alta colonna si leva ancora verso il cielo. Uno spettacolo visibile anche dall'autostrada A4 Venezia-Padova. L'incendio infatti è in un'area a ridosso dell'arteria autostradale. Si segnalano rallentamenti dovuti ai curiosi. Già due tamponamenti sono stati causati da chi, senza ragione, rallenta per osservare meglio l'incendio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento