Incendio a Marano: tenta di mettere in moto la vecchia 600, che però esplode

La disavventura in mattinata quando un 66enne, rimasto ustionato alle gambe e in gravi condizioni, ha acceso l'auto. Il rogo si è allargato a una legnaia e alla rimessa dov'era custodito il veicolo

Via Fossadonne a Marano di Mira

Chissà quanti ricordi significava quella vecchia 600 che stazionava in garage. E chissà da quanti anni era ferma. A giudicare da come è andato a finire l'ultimo tentativo di "collaudo" da molto tempo. A Marano, frazione del comune di Mira, in via Fossadonne, un 66enne, rimasto ustionato alle gambe e trasportato in gravi condizioni al Centro grandi ustionati di Padova, nella tarda mattinata ha tantato di accendere l'auto, ma un probabile cortocircuito ne ha causato l'esplosione.

Le fiamme poi si sono allargate fino a una legnaia e alla rimessa dove veniva "custodito" il veicolo. Solo l'intervento dei vigili del fuoco ha permesso di domare il rogo, che si stava dirigendo pericolosamente verso l'abitazione dell'uomo, dove si trovavano anche alcune bombole.

I pompieri hanno lavorato due ore circa prima di avere definitivamente ragione delle fiamme, che si sono sviluppate a poca distanza dalla linea ferroviaria Venezia - Padova, non causando però alcun problema alla circolazione dei treni. Una densa colonna di fumo ben visibile dalle aree circostanti si è sviluppata non appena si è verificata l'esplosione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      I volontari veneziani tra la neve ad Ascoli, duro lavoro sulle strade. "Gli abitanti sono grati"

    • Cronaca

      Ospedale dell'Angelo, quasi 1/3 dei neonati è straniero: dal Bangladesh l'apporto maggiore

    • Cronaca

      Venezia, canali per grandi navi a rischio. Il porto avverte: "Serve scavare subito"

    • Cronaca

      Brugnaro sull'Olocausto: "C'è un nesso tra la follia della Shoah e il terrorismo in Europa"

    I più letti della settimana

    • Morto Franco Tonolo: patron dell’istituzione veneziana in torte, creme e pasticceria

    • Praticano del sesso orale dietro la fontana, il passante se ne accorge e chiama la polizia

    • Sfregi sul ponte di Rialto, le immagini delle telecamere incastrano la colpevole

    • Sgb, avanti con la linea dura: scontro con il Comune e sciopero dei lavoratori Actv

    • Preoccupazione tra Campagna Lupia e Dolo: una donna scompare nel nulla da più giorni

    • Rapina in tabaccheria a Mestre: "Mi hanno fatto sdraiare a terra, avevano un coltello"

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento