Dopo l'allarme alla Fenice Zuin ricorda: «Fatti grossi investimenti per le reti antincendio»

L'assessore fa presente lo stanziamento di oltre 11 milioni di euro per un totale di 7,5 chilometri di rete e 140 idranti. Dal ministro Bonisoli il ringraziamento ai vigili del fuoco

Il principio di incendio di lunedì al teatro La Fenice non intacca l'impegno dell'amministrazione veneziana per rendere la città più sicura su questo fronte. Lo ricorda l'assessore al Bilancio Michele Zuin: «Basta con le inutili polemiche che creano falsi allarmismi - dice - Non è possibile che si scherzi su questo argomento perché si allarma inutilmente la cittadinanza. Deve andare invece a tutte le forze dell'ordine, in primis ai vigili del fuoco e al loro comandante Ennio Aquilino, il nostro più sentito grazie per l'impegno nel garantire la sicurezza e segnalarci la strategia migliore per affrontare al meglio eventuali future situazioni d'allarme».

La rete

Zuin ricorda che solo di recente si è tornati a destinare risorse nella prevenzione incendi: «Si tratta di 3,7 milioni di euro ai quali se ne aggiungeranno altri 3 che saranno stanziati nel bilancio di previsione 2019. Di questi, 2,2 milioni di euro nel 2017 e 1,5 milioni di euro nel 2018 sono interventi affidati a Veritas spa: i primi, per i quali è in corso di pubblicazione la gara da parte della società partecipata, sono destinati a lavori di adeguamento sulle centraline elettriche e di avanzamento della rete nelle insule San Pantalon – Santa Margherita – Carmini – area Marciana, e si vanno ad aggiungere ai lavori di stesura della rete nei Giardini Reali e il by pass sotto il Rio dei Giardini per il collegamento con la rete di calle de l’Ascension. In totale verranno posizionati 36 idranti per un totale di 2.060 metri di nuova rete. Quanto allo stanziamento 2018 di 1,5 milioni di euro, che la giunta approverà nella prima seduta utile, consentirà il completamento degli interventi nelle insule San Pantalon – Santa Margherita – Zattere, tra Rio Terà Foscarini e Rio di San Trovaso, attraverso la realizzazione di ulteriori 34 nuovi idranti e nuova rete per 1.840 metri». Altri lavori l'anno prossimo. «Tre milioni di euro per realizzare ulteriori 3.505 metri di nuova rete e 70 idranti dislocati nelle insule tra Campo San Polo e Campo dei Frari, tra Rio Terà Foscarini e San Basilio, tra Rio della Toletta e Rio del Malpaga, tra Rio dei Tolentini, Rio Novo e Rio dei Tre ponti, tra Rio de le Romite, Rio dei Ognisanti e Rio del Malpaga. Entro la fine del 2019 riusciremo così a coprire il centro storico con 140 nuovi idranti e a realizzare una rete antincendio di quasi 7,5 chilometri di tracciato».

Istituti e teatri

Quindi il capitolo scuole: «Dei 27 edifici del centro storico soggetti alla normativa sull’antincendio, solo 2, alla data di insediamento di questa giunta, risultavano in regola con il relativo certificato e per 25 si è provveduto. In terraferma su 73 fabbricati solo 14 risultavano in regola e per 59 si è ottenuto il certificato in questi ultimi 3 anni. Per quanto riguarda gli impianti sportivi, degli 11 fabbricati soggetti a Cpi dei 34 esistenti in centro storico 8 avevano già la certificazione e per gli altri 3 si sta procedendo per l’ottenimento, mentre per i 39 edifici che necessitano di certificazione, sui 49 esistenti in terraferma, 12 l'avevano già, 10 sono stati fatti quest’anno e gli altri 17 sono in fase di ottenimento. Parimenti si deve ricordare anche quanto è accaduto per i musei e i teatri: per i primi, grazie ai fondi del Patto per Venezia, è stato possibile finanziare il sistema antincendio per il Correr e per Palazzo Ducale per un importo complessivo di oltre 3 milioni di euro, mentre, 1,2 milioni sono stati investiti per l’intervento al teatro Goldoni, dove verranno finalmente effettuati i lavori necessari all’ottenimento del certificato prevenzione incendi».

Teatro aperto da giovedì

Intanto il ministro ai Beni culturali, Alberto Bonisoli, ha scritto un post per ringraziare «i due tecnici che hanno fatto scattare per tempo il protocollo di sicurezza e sono riusciti così a contenere le fiamme prima dell’arrivo dei vigili del fuoco che hanno spento il rogo. A loro va la mia gratitudine e il mio augurio di una pronta guarigione. Un ringraziamento particolare va ai vigili del fuoco, alla loro tempestività e alla loro consueta professionalità. Grazie a questi sforzi e al coordinamento tra gli attori in campo sarà possibile fin da domani provvedere alla sostituzione della parte di impianto elettrico danneggiato e il teatro potrà tornare pienamente efficiente già a partire da giovedì».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tacco11 della famiglia di Federica Pellegrini nel nuovo hotel a 5 stelle di Jesolo

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie» ​

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • L'Auchan passa a Conad. Sciopero e presidio a Mestre

Torna su
VeneziaToday è in caricamento