Auto impazzita si schianta contro il bus e semina il caos a Quinto

Alla guida un 74enne di Spinea. Tre dei passeggeri del mezzo Actv sono finiti all'ospedale, un'anziana ha perso otto denti. 20mila euro di danni

Un'auto impazzita, che viaggiava ad alta velocità tagliando precedenze e stop, martedì mattina ha finito per schiantarsi contro un autobus Actv carico di passeggeri, causando più di 20mila euro di danni, gettando la Noalese nel caos totale e spedendo tre persone all'ospedale.

CONTRO L'AUTOBUS – Lo scontro, stando a quanto riporta la Nuova Venezia, sarebbe avvenuto intorno alle 10.30 del mattino, all'incrocio tra la grande arteria che porta a Treviso e via dell'Aeroporto. La vettura “colpevole”, una Toyota guidata da un 74enne di Spinea che viaggiava con affianco la moglie, è schizzata fuori dalla strada laterale, ha centrato in pieno l'autobus della linea 6 diretto verso la Marca, poi, come una scheggia fuori controllo, è rimbalzata contro il muretto di un panificio all'incrocio con via Muneghe e ha quindi terminato la sua folle corsa ribaltandosi in un fosso a bordo strada. Il conducente Actv non ha potuto fare granché per evitare l'impatto: la Toyota ha centrato in pieno il mezzo pubblico nella parte frontale, spedendo faccia a terra i passeggeri che non sono riusciti a reggersi ai sostegni. In tre sono stati ricoverati per contusioni ed escoriazioni, la più grave, una signora anziana, sbattendo il viso sul pavimento del bus si sarebbe persino rotta otto denti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TUTTO BLOCCATO – Lo spettacolare incidente, com'è facile immaginare, ha avuto gravi ripercussioni sulla viabilità locale: l'autobus dal frontale a pezzi, la Toyota nel fosso e i numerosi pezzi di plastica e lamiera sparsi sulla carreggiata hanno infatti bloccato completamente la Noalese, tanto in direzione Treviso quanto sulla corsia inversa. Persino i mezzi di soccorso e le auto della polizia municipale, che viaggiavano a sirene spiegate, hanno avuto notevoli difficoltà a raggiungere il luogo dell'incidente a causa del grave imbottigliamento che si era venuto a creare sulla strada. Per due ore, mentre si cercava di liberare almeno uno dei due sensi di marcia, la viabilità è andata completamente in tilt, anche a causa della mancanza di percorsi alternativi che permettessero di sbloccare la situazione. Fermo anche lo snodo dell'aeroporto Canova. La situazione è stata risolta solo in tarda mattinata.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento